Mestiereimpresa.it

I migliori sistemi per il Riscaldamento casa

Le tecniche e le tecnologie che contribuiscono al riscaldamento casa sono oggi in costante evoluzione tanto da aver rivoluzionato completamente il tipo di risposte ad un bisogno la cui natura andrebbe in contrasto con l’esigenza di risparmio in termini di bolletta luce e gas.

 

 

Le tecnologie associate al riscaldamento casa vanno ben oltre la semplice installazione o sostituzione di caldaie, pannelli solari, stufe, ecc. Esse comprendono soluzioni complete ed integrate che migliorano la qualità della vita in casa senza compromettere l’esigenza di risparmiare energia e quindi di spendere meno in bolletta. 

 

Tutto ciò si traduce anche nella riduzione di CO2 a tutto beneficio dell’ambiente e del futuro dei nostri figli.

 

Climatec offre servizi di consulenza gratuita mediante la programmazione di verifiche preliminari all’acquisto di caldaie, pannelli solari o stufe per il riscaldamento casa. Le verifiche consentono di risolvere a monte il problema del riscaldamento casa risparmiando notevolmente sul costo dell’energia. Ciò significa minori costi di gestionebollette energetiche meno care, meno consumi ed inquinamento, più regolarità di funzionamento e maggiore sicurezza.

Gli interventi di efficienza energetica possono essere conseguiti con diverse tecnologie e strumenti disponibili:

  • Caldaie a condensazione e caldaie a premiscelazione
  • Impianti a pompa di calore con tecnologia a compressione o ad assorbimento
  • Pannelli solari
  • Stufe a pellet
  • Trattamento di pulizia degli impianti termici

Secondo studi condotti da Assotermica, l’effetto dell’introduzione di impianti innovativi riduce il consumo di energia primaria fino al 50 % rispetto agli impianti tradizionali assicurando un migliore livello di comfort negli ambienti. Nello specifico, i più innovativi sistemi per il riscaldamento casa consigliati sono i seguenti:

Caldaie a condensazione

Nelle caldaie a condensazione i gas di scarico prodotti dalla combustione vengono raffreddati fino al punto di condensazione, recuperando così parte del calore dei gas che può essere riutilizzato nell’impianto come ulteriore contributo termico. Le caldaie a condensazione permettono di ridurre i consumi grazie ad un migliore rendimento e di migliorare la combustione con conseguente riduzione delle emissioni di CO e NOx (70 % in meno rispetto alle caldaie tradizionali).

Impianti a Pompa di calore

Con i sistemi a pompa di calore è possibile raffrescare l’ambiente d’estate e riscaldarlo in inverno, facendo ricorso ad un unico impianto che soddisfa tutte le esigenze di climatizzazione ambientale. Una pompa di calore consuma il 67% in meno di energia elettrica rispetto ad un radiatore elettrico tradizionale.

Impianti con Pannelli solari

I nostri pannelli solari termici sono accompagnati da una garanzia quinquennale e, attraverso le detrazioni fiscali, è possibile accedere al conto termico o alle detrazioni irpef per un max di 10 anni. .
Le nostre latitudini inoltre garantiscono un ottimo rendimento stagionale favorendo l’efficienza energetica.

Stufe a Pellet

Con i suoi anni di esperienza e innovazione nell’ambito del riscaldamento domestico, Climatec si impegna tutti i giorni per proporre soluzioni semplici ed accessibili a tutti.

Trattamento di pulizia degli impianti termici

Un impianto sporco spreca circa il 10% di energia, motivo per cui il dpr 59/09 ha imposto in casi di nuovi impianti o di impianti soggetti a ristrutturazione un trattamento che favorisca l’efficienza energetica. Un impianto pulito lavora meglio e consuma meno!

 

Sistemi per il raffrescamento casa

Il raffrescamento casa è il risultato di una o più installazioni di sistemi più o meno evoluti in grado di garantire un certo livello di benessere e comfort nelle stagioni più calde dell’anno. Generalmente, un livello di benessere maggiore coincide con una quantità di energia spesa in più con conseguente ricaduta in termini di bolletta della luc e.

In termini più concreti, significa che, per avere più comfort in casa, occorrerebbe consumare più energia e quindi spendere di più.

Quindi più confort e più risparmio!

Le soluzioni comprendono climatizzatori moderni ed efficienti la cui scelta viene effettuata sulla base di molti fattori, quali il tipo di abitazione (compresa l’orientamento e l’ampiezza delle stanze) e l’analisi dell’efficienza energetica del proprio impianto pre-esistente.

Marchi trattati: climatizzatori Dynamic, Ferroli, Haier, Mitsubishi electric. 

CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI ADESSO AD ESPERTI DELLA TUA ZONA

 


 

Soluzioni per il Risparmio Energetico in casa

Climatec propone #Energycheck, il sistema per il risparmio energetico certificato e garantito da 30 anni di esperienza nel settore degli impianti termici

Benessere e Risparmio energetico non possono essere disgiunti se si ambisce a migliorare sensibilmente la qualità totale della vita in casa. Spesso può capitare di rinunciare ad un po’ di tepore in più d’inverno o a qualche ora di fresco in casa d’estate nelle ore più calde perché magari costretti a pensare a quanto ci costerà poi in fatto di bolletta di luce e gas.

Con Climatec puoi finalmente godere il massimo del benessere e del risparmio energetico in casa grazie a soluzioni complete e personalizzate che permettono di abbattere fino al 50% i costi delle bollette di luce e gas senza rinunciare a nulla!

Dai un’occhiata a questo video:

 

Il servizio #energycheck della Climatec

Le soluzioni Climatec sono il risultato di attente valutazioni dei livelli di dispersione energetica presenti nella tua abitazione. Le analisi vengono condotte gratuitamente grazie all’esclusivo servizio di controllo #Energycheck con cui i tecnici Climatec esamineranno palmo a palmo la tua casa in cerca di anomalie e criticità.

Con l’esclusivo servizio #Energycheck, Climatec ti mette a disposizione un pool di tecnici qualificati che, gratuitamente e senza impegno, verrà a casa tua per una verifica dell’efficienza energetica del tuo impianto termico e di condizionamento. L’analisi dell’impianti avverrà con l’ausilio di moderni strumenti tecnologici. Ciò consentirà di tracciare un quadro chiaro e completo del livello di dispersioni termiche, malfunzionamenti o scarsa efficienza del tuo impianto. Il servizio di consulenza #Energycheck ti permetterà di comprendere in che modo eliminare gli sprechi e migliorare i sistemi in uso. Con i consigli di Climatec, comincerai subito a risparmiare denaro e a migliorare la qualità di vita in casa tua.

Prenota adesso la visita di controllo GRATIS dei tecnici!
Su appuntamento, verranno a casa tua e la scandaglieranno in cerca di falle, problemi e criticità che ti impediscono di godere del benessere desiderato e di risparmiare energia ogni giorno.

CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI ADESSO

 

TERMOREGOLAZIONE

 

La termoregolazione degli impianti di climatizzazione è un automatismo attraverso il quale la temperatura del fluido vettore( acqua)  viene regolata in maniera automatica tenendo conto della temperatura esterna e della temperatura interna.

 

Affinché si abbia una termoregolazione  sono necessari diversi dispositivi che di seguito elenchiamo:

  • Centralina climatica – essa va a sostituire il classico termostato ambiente e comunica con il generatore inviando segnali in forma digitale
  • Sonda esterna – essa viene posta all’esterno dell’edificio ed è preferibile che non sia sottoposta a irraggiamento solare o influenzata da fattori esterni
  • Generatore ( Caldaia o pompa di calore)  predisposto per la termoregolazione
  • Valvole termostatiche – esse concorrono alla regolazione del locale ove installate parzializzando la portata del fluido vettore al corpo scaldante

 

Per raggiungere la quota risparmio del 40 % sull’energia dovuta al riscaldamento, non possiamo fare a meno della Termoregolazione.

Essa diventa necessaria in presenza di un a caldaia a condensazione la quale raggiunge rendimenti elevati nel momento in cui la propria temperatura si abbassa.

Gli impianti termici esistenti sono progettati per erogare la giusta potenza nel momento in cui la temperatura esterna sia attorno ai 5 gradi. Nei periodi in cui la temperatura esterna è superiore ai canonici 5 gradi abbiamo un surplus di energia, che talvolta, crea disagi a livello di comfort. Ora capite bene come la Termoregolazione tornerebbe utilissima al risparmio energetico e al benessere in casa.

Riscaldamento e acqua calda: vari sistemi

 

Riscaldamento a flusso d’aria

Non si può amare ciò che non si conosce. Questo spiega perché la gente é stata fino a di recente così poco appassionata di impianti di circolazione ad aria riscaldata, dato che erano praticamente sconosciuti. Questo tipo di riscaldamento é stato spesso associato con la vecchia generazione di caloriferi posati a terra, vere e proprie “trappole per la polvere”. Ma i nuovi impianti a flusso di aria calda non sono lontanamente paragonabili alle vecchie soluzioni. É stata probabilmente l’introduzione di standard di rendimento energetico per gli edifici che ha fatto vedere il riscaldamento a flusso d’aria in un modo molto diverso.

Il flusso di aria calda ha diversi vantaggi. Consideriamo innanzitutto il carattere molto minimalista di questa installazione. Il progetto integrato avrà griglie discrete nel pavimento o nel soffitto. I condotti dell’aria sono facilmente integrabili nella struttura dell’edificio. Oltre alle discrete griglie, nulla è visibile, nessun corpo estraneo ingombra lo spazio. É un bene per le persone che vogliono una maggiore libertà nel creare il design degli interni. Per coloro che apprezzano il design industriale, è possibile installare un un impianto con tubi a vista, meno discreto, ma capace di dare una chiara connotazione di stile.

Oltre a questi aspetti puramenti estetici, una delle principali carte a favore del flusso d’aria è la sua capacità di portare rapidamente la stanza alla temperatura ottimale. É l’ideale per le famiglie con ore di presenza a casa molto irregolari, che vogliono attivare o disattivare il riscaldamento in base al loro arrivo. L’aria viene riscaldata molto rapidamente, la sensazione di freddo scompare in pochi minuti. Inoltre, il flusso d’aria riscaldato é diverso da fonti di calore localizzato, il calore di una stufa o di un camino: il suo calore è infatti distribuito in modo equilibrato in casa con una circolazione d’aria quasi impercettibile. I moduli sono dotati di filtri anti-polvere, e la qualitá dell’aria risultante sarà apprezzata da chi soffre di problemi respiratori. É anche possibile installare un filtro polline per neutralizzare acari e batteri che nuotano nell’aria.

 

La pompa di calore

Sempre piú seguaci si affidano ogni anno alle energie alternative. La tecnica attualmente più popolare è sicuramente quella dei pannelli solari. Un’alternativa interessante è la pompa di calore. I suoi vantaggi sono gli stessi: cattura l’energia da una fonte naturale e garantisce un ritorno dell’investimento in qualche anno.

La pompa di calore è un’alternativa pulita e rispettosa dell’ambiente rispetto al riscaldamento con combustibili fossili. Il suo nome forse non è ben scelto, perché oltre che per il riscaldamento della casa, la pompa di calore può essere utilizzata anche per il raffreddamento e per il riscaldamento dell’acqua calda.

Una pompa di calore può compiere il suo lavoro in tre modi: attraverso il terreno, attraverso l’acqua o attraverso l’aria. La scelta dipende dallo spazio disponibile per l’installazione e per la posizione dell’abitazione.

La pompa di calore è costituita da quattro elementi attraverso i quali si muove un liquido termovettore. Gli elementi sono l’evaporatore, il compressore, il condensatore, e lo scambiatore. Il liquido che trasporta il calore dalla fonte originale passa per l’evaporatore, si trasforma in vapore e viene compresso dal compressore fino a quando la sua temperatura sale. Il condensatore trasforma poi il vapore in liquido, il cui calore passa allo scambiatore di calore ad aria o ad acqua, e da questo all’impianto del riscaldamento domestico. Una valvola di espansione provoca un calo della temperatura, in modo che il ciclo possa ricominciare.

Per funzionare in modo efficace, la pompa di calore ha bisogno di una quantità di energia molto inferiore a quella richiesta per una caldaia. Essa può essere agganciato ad un solare fotovoltaico, per ottenere energia pulita e a buon mercato.

Le prestazioni della pompa di calore, vale a dire il rapporto tra la quantità di energia consumata e la quantità di calore prodotto, sono molto alte. Le prestazioni della pompa di calore dipendeno anche dall’isolamento dell’abitazione e dalla presenza o assenza di un riscaldamento a bassa temperatura. Una pompa di calore è un utile investimento a medio-lungo termine per diminuire il consumo energetico.

 

La caldaia

L’evoluzione tecnica non si ferma mai. Questo vale anche per la caldaia. I modelli attuali non hanno praticamente nulla a che fare con quelli installati quindici anni fa. La caldaia è una parte vitale di ogni casa, perché é lei che insieme all’isolamento termico determina il consumo giornaliero di energia. Sostituire una caldaia vecchia con una nuova è un passo certamente interessante.

La scelta della caldaia dipende principalmente dal tipo di combustibile. I due più comuni sono il petrolio e il gas naturale, ma si possono prendere in considerazione anche alternative come il legno, e le energie rinnovabili come il solare o la pompa di calore. Il secondo elemento è il tipo di posizionamento: a parete o a pavimento. Con la loro ridotta capacità, le caldaie murali sono più adatte per case di piccole dimensioni e per appartamenti. Le caldaie a terra, più grandi e pesanti e con la loro potenza molto più alta, sono spesso installate in case più grandi. Un terzo fattore importante -soprattutto a livello di sicurezza- è il modo in cui la caldaia recupera l’aria necessaria alla combustione.

Un sistema chiuso cattura l’aria da tubi concentrici che si aprono nel tetto o nella facciata direttamente verso l’esterno. I gas di scarico vengono rilasciati dagli stessi tubi concentrici, per cui un camino non è più necessario. Il sistema aperto al contrario, attinge l’aria di combustione direttamente dall’ambiente circostante alla caldaia. In questo caso, una buona ventilazione è fondamentale per evitare una carenza di ossigeno e rischi da avvelenamento da monosiddo di carbonio nel locale.

Per ovvie ragioni di sicurezza, le caldaie a sistema aperto sono spesso installate in locali separati. In tutti i casi, la caldaia deve essere adattata alle dimensioni dell’abitazione e alle esigenze dei suoi occupanti. Un eccesso di capacitá porta ad un inutile consumo di energia, e quindi allo spreco.

 

Il termostato

Radiatori, riscaldatori, corpi scaldanti, tubi e caldaie sono gli elementi principali di un qualsiasi sistema di riscaldamento centralizzato. Tuttavia, una casa che includa solo questi elementi probabilmente non potrebbe beneficiare di una temperatura ottimale. Qualsiasi riscaldamento centrale ha bisogno di un modulo in grado di regolarne l’attività e il calore. Questa é la funzione del termostato, la cui importanza viene spesso sottovalutata.

Tutti noi abbiamo una percezione individuale del comfort termico; non esiste infatti una soglia di temperatura che può essere considerata ottimale universalmente.

Inoltre, le case sono diverse ed ogni situazione ambientale è unica. Proprio per questo il termostato diventa importante per determinare quale debba essere il lavoro della caldaia, e per mantenere costantemente un piacevole calore in casa.

Sapendo che una differenza di temperatura di un grado puó già determinare una forte differenza nella bolletta energetica, il riscaldamento dovrebbe essere impostato con precisione.

 

La scoperta dell’acqua calda

Nella nostra società occidentale, nessuno si sorprende piú che per ottenere acqua calda basta girare un semplice manopola. Questo é in realtá uno dei fondamenti del nostro lusso quotidiano.

L’italiano medio consuma piú di 100 litri di acqua al giorno, di cui piú della metá sono stati riscaldati. Questo solleva la questione di come ottenere acqua calda nel modo più economico. La soluzione ideale dipenderà in gran parte da ogni singola situazione: dalla composizione del nucleo familiare, dal numero degli elettrodomestici, dalla distanza dalla fonte di calore principale e così via.

Indipendentemente dal dispositivo scelto, la temperatura per l’acqua calda deve essere sempre di 58-60 gradi centigradi. Temperature più elevate porterebbero alla produzione di calcare, mentre a temperature più basse si correrebbe il rischio di elevate concentrazioni di batteri.

 

Lo scaldabagno

Un riscaldatore acqua è sempre dotato di un serbatoio ben isolato, in cui viene riscaldata l’acqua e conservata pronta all’uso. Il serbatoio dell’acqua è sempre mantenuto a temperatura costante.

É proprio questo fatto che fa pendere l’ago della bilancia a favore di una caldaia ad alta efficienza energetica, perché a differenza di un impianto senza serbatoio, uno scaldabagno ha bisogno di energia per mantenere costante la temperatura della sua riserva di acqua calda. É importante dimensionare correttamente il serbatoio a seconda del livello dei consumi.

 

Le caldaie combinate

Le caldaie combinate sono quelle che servono sia per la produzione di acqua calda sanitaria che per il riscaldamento della casa. Le caldaie combinate possono essere usate nelle nuove costruzioni e anche nelle ristrutturazioni, anche se la combinazione del riscaldamento e della produzione di acqua calda non è consigliata per le caldaie piú vecchie. Le moderne caldaie ad alta efficienza a petrolio o a gas sono le più interessanti per il risparmio energetico.

 

Lo scaldabagno solare

Il riscaldamento solare è un’alternativa ecologica per la produzione di acqua calda. Lo scaldabagno solare usa il sole come fonte di energia, una fonte gratuita che può essere utilizzata a piacimento. A differenza dei combustibili fossili come il gas naturale e l’olio combustibile, l’uso di energia solare non ha un impatto sull’ambiente in quanto l’energia é rinnovabile ed inesauribile.

Un collettore solare è posto sulle abitazioni sotto forma di moduli metallici scuri per catturare la luce del sole. Il collettore è solitamente una lastra di metallo scuro posta sul tetto, anche se in alcuni casi può essere posizionato sulla parte anteriore del muro. La posizione ideale del collettore solare è sul tetto, con una leggera angolazione verso sud. La formazione di ombra sul collettore dovrebbe essere evitata quando possibile, perché ne riduce fortemente le prestazioni. Il collettore solare cattura i raggi del sole e ne trasmette il calore con un liquido specifico che circola attraverso dei tubi fino alla caldaia, e poi torna al collettore.

Un riscaldatore di acqua solare funziona a seconda della quantità di luce solare disponibile. In estate, il riscaldamento solare dell’acqua può dare da solo quasi tutta la produzione di acqua calda, ma in inverno in genere serve un sistema di riscaldamento supplementare. Questo non significa tuttavia che lo scaldabagno solare sia meno interessante, dal momento che solo può coprire la metà della produzione annuale di acqua calda, con un conseguente notevole risparmio energetico.

Anche se il costo di installazione non é bassissimo, i costi di investimento saranno comunque recuperati con il risparmio energetico. Il periodo di recupero dipende da vari fattori quali l’esposizione del collettore, la capacità dello scaldabagno in rapporto ai bisogni della famiglia, e così via. Una stima corretta fatta da un esperto è fondamentale per ottenere prestazioni ottimali.

 


 

- Se questa mini guida ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie! smiley

 

Condividi post

Commenta il post