Mestiereimpresa.it

Sostituzione pavimento: i consigli da non sottovalutare

Avere il giusto pavimento in casa vostra può sembrare una cosa banale, ma avere un’idonea pavimentazione significa avere un pavimento che oltre alle caratteristiche meccaniche garantisca anche un alto grado di confort.

Se avete in programma di ristrutturare casa e state pensando ad un nuovo pavimento pensateci, oltre ai classici parquet o piastrelle ci sono molte altre soluzioni tra cui scegliere.

 

Ad esempio il legno di bamboo è un ottimo materiale per realizzare la pavimentazione della vostra abitazione. Oltre ad essere leggero, e al contempo molto robusto, il bamboo gode di proprietà antibatteriche, è resistente a muffe e tarme, e risulta molto elastico. Questo tipo di pavimentazione può essere rivestita con vernici speciali resistenti al fuoco, garantendo così una maggiore sicurezza. Il bamboo inoltre è una delle piante che si rigenera più velocemente in natura, ciò permette di salvaguardare alberi a ricrescita più lenta.

In fase di ristrutturazione edilizia è molto più semplice ovviamente, ma alcuni tipi di pavimenti sono di veloce e semplice applicazione anche se non si vuole smantellare quello esistente. Se si cerca un pavimento che sia molto resistente all’usura e al calpestio, ad esempio per luoghi molto frequentati o per i luoghi di lavoro, si possono utilizzare materiali vinilici, che rappresentano una vera innovazione nel campo, in quanto riescono a combinare l’esteticità e la funzionalità con una resistenza di altissimo livello. La posa per i pavimenti vinilici è semplice e veloce in quanto oggi molte ditte forniscono prodotti che possono essere montati a incastro.

Di base, prima di porre lo strato vinilico sul nostro pavimento, è buona norma porre dei pannelli isolanti o fonoassorbenti, ad esempio in sughero, per avere un maggiore confort e migliori prestazioni tecniche. Una volta posato, si può procedere alla finitura superficiale. Per la pavimentazione vinilica le soluzioni per la finitura sono moltissime e permettono un alto grado di personalizzazione dell’ambiente, si può variare dalle finiture metalliche a quelle in pietra a quelle in legno, insomma la gamma tra cui scegliere è davvero vasta, tutto dipende dall’effetto finale che vogliamo dare al nostro ambiente. Ed ovviamente bisogna avere ben chiare tutte le opzioni quando stiamo per iniziare una ristrutturazione edilizia.

Condividi post

Commenta il post