Mestiereimpresa.it

Per la tua ristrutturazione hai bisogno degli specialisti... quelli veri!

 

 

Ieri sera stavo leggendo "La valle dell'eden" di John Steinbeck quando la mia attenzione è stata calamitata da un passaggio:

 

«Il vecchio Sam Hamilton l'aveva previsto. Diceva che non potevano più esserci i sapienti universali. Il peso della conoscenza è troppo grande perché una mente sola possa assimilare. Aveva previsto il tempo in cui ciascuno avrebbe conosciuto solo un minimo frammento, ma quello l'avrebbe conosciuto bene.»

 

Steinbeck scriveva queste cose nel 1952.

 

E questo messaggio è di un'attualità disarmante. Anche per la tua ristrutturazione.

 

Affidarsi a persone che non sono specializzate nella ristrutturazione e in particolare nel tipo di ristrutturazione che devi fare tu...ti porterà solo problemi.

 

Qualche giorno prima di ferragosto ho incontrato uno dei fornitori di materiale sanitario a cui mi rivolgo spesso per i miei progetti.

 

Il discorso naturalmente cade sull'ambito lavorativo e mi racconta cosa sta succedendo nella casa di una sua amica. La ristrutturazione di un appartamento di 70 mq.

 

«Alessandro, lei è venuta con il suo architetto a scegliere i sanitari a dicembre dell'anno scorso...

 

...da febbraio l'architetto mi tartassava perché doveva assolutamente arrivare lo scarico della doccia che lo dovevano montare.

 

Un paio di settimane fa mi telefona adirato dicendo che lo scarico che gli avevo mandato era incompleto, mancava la guaina di protezione.

 

Vado in cantiere a capire cosa fosse successo e mi trovo di fronte ad una situazione agghiacciante:

 

i lavori erano iniziati a gennaio e dovevano ancora finire il grezzo di tutte le pareti.

 

Capisco il COVID...ma 7 mesi per realizzare quattro pareti e qualche impianto mi pare esagerato.

 

Comunque c'è l'architetto che mi aspetta, mi porta nel bagno e con aria seccata mi fa vedere lo scarico della doccia senza la guaina.

 

Mi avvicino, sollevo la piletta dello scarico....e sotto c'era la guaina!

 

Gli dico:

 

"Guardi che qui è tutto a posto"

 

L'architetto diventa rosso in faccia e comincia a farfugliare...

 

"...eh ma io non faccio ristrutturazioni! Queste cose non le so!"»

 

...capito perché lavori che dovevano durare al massimo tre mesi dopo 7 mesi (-2 del lockdown) sono ancora allo stato grezzo?

 

Il settore dell'edilizia è sterminato. Per poter fare al meglio le cose bisogna essere competenti. E non è possibile essere competenti in tutto. Questa cosa vale per i tecnici, per le imprese, per gli artigiani.

 

Come un architetto non è uguale ad un ingegnere o ad un geometra, allo stesso modo non tutti gli architetti sono uguali tra loro.

 

Ognuno si (deve) specializzare in qualcosa.

 

Non dico che il tecnico a cui ti rivolgerai deve occuparsi solo di ristrutturazioni di interni. Ma deve farlo regolarmente, deve averlo fatto in passato e deve essere preparato.

 

E l'impresa che eseguirà i lavori di casa tua...non solo deve eseguire regolarmente ristrutturazioni di interni, ma deve conoscere le tecnologie che verranno utilizzate.

 

Un tecnico non vale un altro. Un'impresa non vale un'altra.

 

Tu sai come scegliere il tecnico e l'impresa giusti per la TUA ristrutturazione?

 

Quello consigliato dall'amico potrebbe non essere quello giusto.

 

 

 

Condividi post

Commenta il post