Mestiereimpresa.it

Palestra in un garage: consigli per la trasformazione

Si avvicina l’estate e la prova bikini è imminente: obiettivo soda e tonica per sfoggiare un fisico da urlo per le prossima giornate al mare. Ma andare in palestra in questo periodo si muore dal caldo, e mettersi a fare attività fisica nel parco è imbarazzante. In camera? Non se ne parla proprio, tra il letto, il computer e la televisione, ci sono troppi stimoli per distrarsi. Serve un posto tranquillo, riparato, fresco, proprio come il garage!

 

 

Ecco alcuni suggerimenti per trasformare il garage in una vera propria palestra.

Supponendo che l’auto debba essere per forza parcheggiata all’interno del garage perché fuori non c’è posto, è necessario lasciare lo spazio per il posto auto.

Si divide l’area del garage in due zone di cui una verrà adibita a palestra.

Se invece nel garage non vanno posteggiate auto, sarà possibile sfruttare tutto lo spazio per creare la palestra.
Possiamo iniziare a trasformare il nostro garage in una palestra cominciando ad attaccare degli specchi alle pareti, stando attenti a lasciare libero lo spazio per almeno due spalliere, che servono sempre per fare stretching.

Se avanza dello spazio si può inserire sopra lo specchio una mensola su cui poggiare le casse dello stereo; altrimenti si può comprare un mobiletto su cui poggiare la bottiglietta con i Sali minerali, lo stereo, il ventilatore….a proposito di ventilatore, se il garage non dispone di ricircolo d’aria perché aprendo la porta ci si ritrova comunque in luogo chiuso (es. garage nel seminterrato) e se la finestra è troppo piccola, o non c’è per niente, si deve provvedere a mettere un sistema di areazione riciclo d’aria interna, installando un condizionatore e deumidificatore.

Sarebbe ideale aggiungere un mini-frigobar all’interno del’ anta del mobiletto, per avere tutto l’occorrente a portata di mano, sia le bevande fresche che il ghiaccio per infortuni.

Quindi si dovrebbe provvedere a trovare una cassetta del pronto soccorso.
La prima cosa da fare è trasformare il pavimento. Se nel garage ci sono le mattonelle o peggio le piastrelle, o peggio ancora, solo il cemento, sarebbe opportuno costruire una pavimentazione adatta per evitare di scivolare e di rovinare le piastrelle con gli attrezzi; per rifare il garage possibilmente in legno parquet, si potrebbero semplicemente appoggiare delle tavole di legno lavorato a terra, fissandole con delle viti lunghe ai lati del terreno, questa zona si può ricoprire con dei morbidi tappetini da palestra.


Ora si può iniziare a disporre l’attrezzatura da palestra nel garage: cyclette, tapis roulant, stepper, panca per addominali, adduttori e pesetti! 

 


Se lo spazio è poco, basterà appoggiare ai piedi della spalliera un paio di tappetini, magari quelli con disegnati gli esercizi da fare per tonificare i muscoli; per altri esercizi in poco spazio si può usare la fit-ball; per scolpire gli addominali invece, si può acquistare il nuovo attrezzo per addominali AB exerciser easy per fare i crunch in maniera semplice e senza appesantire il collo; per i pettorali e le braccia, non bastano le flessioni, quindi bisogna procurarsi dei pesetti, all’inizio si possono sostituire con delle bottigliette d’acqua piene!


Per trasformare definitivamente il garage in una perfetta palestra sono fondamentali tre attrezzi di base: la cyclette, il tapis roulant, lo step.

Tutti e tre sono disponibili di varie misure, alcuni sono molto piccoli, fatti apposta per essere utilizzati in camera, o in casa, ad esempio lo step è costituito da una pedana con due pedali che si muovono in maniera alternata in base al movimento delle gambe, ed è talmente piccolo che si nasconde anche sotto il letto.

Le migliori attrezzature però sono quelle professionali che si adoperano in palestra. Se si ha abbastanza spazio, soprattutto se si ha la possibilità di sfruttare tutto il perimetro del garage, si potranno acquistare attrezzature professionali, più ingombranti degli attrezzi che si vendono per gli esercizi da camera, ma sicuramente con più comfort.

C’è una bella differenza tra la cyclette da camera, e quella da palestra, infatti questa ha anche il display per programmare il tipo di esercizio che si desidera fare. Se si ha ancora spazio perché il garage lo consente, si inserisce una panca multifunzione con i pesi, e magari la nuova pedana vibrante!


Il garage acquisirà sempre di più le sembianze di una palestra aggiungendo un’ orologio da muro, e qualche poster di body builder, e perché no, anche un televisore per fare la lezione di fitness in dvd!

Condividi post

Commenta il post