Mestiereimpresa.it

Edilizia scolastica: tutto pronto per i lavori

 

Si apre all’insegna dell’attenzione all’edilizia scolastica il 2018. Sono numerosi, infatti, i Comuni italiani che hanno programmato e finanziato interventi in questo settore, a partire proprio dalle prime settimane del nuovo anno.

 

Nel ravennate interventi per più di 7 milioni di euro

 

Nella provincia di Ravenna verranno investiti più di 7 milioni di euro per la realizzazione di 32 interventi che vedranno protagoniste le scuole del territorio.

I fondi sono quelli messi appositamente a disposizione dal Governo e assegnati dalla Regione Emilia Romagna. In un’intervista a un quotidiano locale, il deputato romagnolo Marco Di Maio spiega: “Al territorio Ravennate si destinano oltre 7 milioni di euro per interventi nell'ambito dei fondi che sono stati stanziati a livello nazionale, per eseguire lavori sulle scuole di tutto il territorio nazionale nel triennio 2017-2019.

Ciascuna Regione era chiamata a stabilire priorità, modalità di erogazione e natura degli interventi da finanziare in ciascuna delle proprie province, ovviamente in accordo con i Comuni che avevano progetti da finanziare.

Mai come in questi anni l’istruzione e la riqualificazione degli edifici scolastici sono stati al centro dell’agenda del governo nazionale e delle amministrazioni regionale e locali.

Nella sola provincia di Ravenna verranno finanziati ben 32 interventi, la maggior parte dei quali serviranno ad adeguare numerosi istituti scolastici alle più recenti normative sulla sismicità degli edifici.

Adesso avanti con i cantieri e con nuovi progetti per il rilancio delle nostre scuole".

 

Attenzione alle norme antisismiche

 

La maggior parte degli interventi, infatti, sono finalizzati proprio a rendere gli edifici a prova di sisma.

È il caso, ad esempio, della scuola primaria San Francesco d’Assisi di Bagnara di Romagna o delle scuole primarie “Pezzani” di Solarolo. Anche a Castel Borghese si lavora in questa direzione, con misure che interesseranno le scuole “Pascoli” e “Bassi”.

Sono solo alcuni esempi delle opere che entreranno presto nel vivo delle attività, con il ricorso a ditte specializzate, dotate delle attrezzature più innovative.

A loro si rivolge l’offerta ampia e specializzata del portale Giffi Market che permette di acquistare on line le macchine e le componenti migliori per l’edilizia, dalla benna grigliata per l’escavatore ad attrezzature più sofisticate.

 

Anche Forlì protagonista

 

Anche la provincia di Forlì sarà interessata dai lavori relativi all’edilizia scolastica. A questo territorio saranno destinati oltre 6 milioni di euro per opere che vanno dalla realizzazione di nuovi istituti scolastici a Modigliana e San Martino in Strada, a interventi strutturali, di efficientamento energetico e adeguamento sismico.

 

Al Piacentino destinati 13 milioni di euro

 

Alla provincia di Piacenza sono destinati 13 milioni di euro per 22 interventi finalizzati alla messa in sicurezza e all’ammodernamento delle scuole di ogni ordine e grado.

Salgono, quindi, a circa 110 milioni di euro per 300 interventi, fondi e progetti da portare avanti sul territorio della Regione Emilia Romagna.

Per il presidente dell’ente territoriale, Stefano Bonaccini, si tratta di “un ulteriore, straordinario investimento per avere edifici sempre più belli e sicuri e dare nuovo ossigeno al mondo del lavoro e delle imprese”.

 

A Chieti interventi per oltre 530 mila euro

 

Non solo Emilia Romagna. Sono numerose le regioni italiane alle prese con la pianificazione degli interventi di edilizia scolastica.

Ammontano a più di 530 mila euro, ad esempio, le risorse per interventi nelle scuole chietine. In particolare, si provvederà al miglioramento della tenuta sismica dell’istituto materno ed elementare Madonna del Freddo, alla bonifica dall’amianto della scuola elementare di via Bosio, all’adeguamento alle norme antincendio di due scuole di secondo grado.

Condividi post

Commenta il post