Mestiereimpresa.it

Come trovare la migliore azienda per ristrutturare il bagno a Roma

Al giorno d’oggi rifare il proprio bagno può essere molto più semplice e meno dispendioso rispetto a quanto avveniva diversi anni fa. Ma come trovare la migliore azienda per ristrutturare il bagno a Roma? Quali sono le regole a cui prestare attenzione in corso di ristrutturazione del bagno a Roma?

 

Vediamo in questo articolo perché ristrutturare un bagno nella città di Roma, quali regole occorre rispettare, e quanto può arrivare a costare una operazione del genere.

 

Perché ristrutturare il bagno

La ristrutturazione del bagno a Roma è una delle necessità che coinvolge un numero importante di persone. In genere, una operazione di questo tipo in casa viene fatta per diversi motivi: ci si propone di effettuare un rifacimento del bagno, ad esempio, quando è necessario operare con una ristrutturazione dopo diversi anni da quando la casa è stata costruita o da quando è stata effettuata la ristrutturazione precedente; oppure si può procedere a questo intervento in casa quando vi sono delle necessità specifiche, come quella di trasformare una vasca da bagno in funzionale doccia, o ancora più semplicemente per motivi estetici.

Nel rispondere alla domanda sul perché ristrutturare il bagno, quindi, bisogna dare alcuni elementi importanti per definire una risposta precisa. Spesso si pensa che il rifacimento di un ambiente della casa, come appunto la stanza da bagno, sia legato solo a delle necessità precise come quelle che prevedono il rifacimento degli impianti sanitari a causa dell’usura e del tempo che passa: questo può essere vero, perché in linea di massima dopo un tot di anni dal primo rifacimento o dalla costruzione della casa è buona norma ripristinare in maniera accurata tubature e sanitari anche per evitare situazioni di emergenza, come tubature che si rompono e che perdono acqua, causando ingenti danni anche alle pareti o alle pavimentazioni.

Tuttavia, rifare il bagno può essere legato anche ad altre necessità, come ad esempio quella di trasformare un elemento in qualcos’altro di più utile, pratico e funzionale.

 

 

Specialmente chi non ha molto spazio nel bagno oppure chi ha in casa persone anziane o disabili può preferire che all’interno di questo ambiente vi sia una doccia funzionale anziché una scomoda e imponente vasca da bagno: per questo motivo si può decidere quindi di fare dei precisi lavori di rifacimento, con sostituzione dell’elemento vasca da bagno con colonna doccia, ed eventualmente anche aggiungere altri lavori come la sostituzione delle piastrelle ed il rifacimento degli impianti.

 

La ristrutturazione del bagno, a Roma così come in tutte le città, può essere fatta anche per motivi puramente estetici: nel corso degli anni è abbastanza normale che i gusti e le necessità di una persona cambino, e per questo motivo può essere opportuno rifare un bagno, eliminando vecchie piastrelle o sanitari che non piacciono più, per preferirvi un ambiente totalmente diverso e magari anche di design.

 

A cosa fare attenzione quando si ristruttura il bagno

Ma a cosa bisogna prestare attenzione quando si ristruttura un ambiente del genere? Chi si propone di rifare il bagno della propria casa, deve sapere che la ristrutturazione del bagno a Roma richiede un’attenzione particolare e dei costi, che è bene considerare in via preparatoria.

Molte persone sono portate a pensare, erroneamente, che la ristrutturazione del bagno non richieda alcuna particolare attenzione, ma in realtà è bene sapere che vi sono delle regole ben precise che riguardano questa operazione, e che in questo va anche considerato l’aspetto economico e quindi delle effettive nostre possibilità di spesa.

Inoltre, c’è anche da considerare l’aspetto estetico ed il rapporto qualità prezzo: è infatti importante rispettare le nostre propensioni ed i nostri gusti estetici, anche individuando delle risorse che ci permettano di ottenere il risultato desiderato al miglior prezzo possibile.

 

Per rispondere alla domanda su a cosa fare attenzione quando si ristruttura il bagno, possiamo riassumere le seguenti necessità:

  •     Regole e burocrazia: è bene controllare sempre le norme e le regole che vengono definite all’interno del Regolamento Edilizio. Pertanto, prima di effettuare qualunque intervento bisogna essere consapevole di queste norme da rispettare, ed informarsi possibilmente presso l’Ufficio competente del proprio comune, ed in questo caso, del comune di Roma;
  •     Aspetto economico: trovare le giuste risorse per affrontare questa spesa trovando un buon equilibrio è essenziale per la riuscita dell’intervento ed anche per evitare di rimanere delusi alla fine dell’operazione di rifacimento;
  •     Aspetto estetico: gli stili a cui oggi possiamo fare riferimento anche nel caso di una ristrutturazione del bagno a Roma sono davvero tanti, e sicuramente non è facile trovare la combinazione giusta di elementi, a meno che non si parta già con delle idee ben precise. In ogni caso, è bene anche trovare il giusto rapporto qualità prezzo e saper scegliere degli elementi funzionali e che rispettano le nostre propensioni estetiche, senza spendere un occhio della testa e quindi individuando il miglior rapporto qualità prezzo possibile.
  •  

In linea di massima, fare dei lavori di ristrutturazione del bagno a Roma è più semplice, grazie alla tecnologia ed alla modernità, rispetto a quanto non avvenisse qualche tempo fa: molti interventi possono essere fatti semplicemente con una comunicazione di inizio dei lavori, mentre per altri bastano comunicazioni particolari come la Cila o la Scia, a seconda el tipo di intervento.

 

Quanto può costare ristrutturare un bagno a Roma

Quando si parla di interventi come il rifacimento del bagno, è molto importante essere informati anche circa i costi che bisogna affrontare. Quanto può costare, ad esempio, ristrutturare un bagno a Roma?

Nel fornire una risposta, ricordiamo che i costi sono variabili a seconda dei tipi di intervento che andiamo a fare: se l’intervento è completo, con rimozione delle piastrelle e sostituzione con nuove mattonelle o rivestimenti, se è inclusa la rimozione delle macerie, se bisogna anche effettuare dei rifacimenti dei punti acqua, se è necessario effettuare anche delle modifiche all’impianto elettrico oltre che a quello sanitario, i costi possono aumentare.

Diverso è il caso di semplici modifiche estetiche, come ad esempio il solo cambio dei sanitari oppure la sola nuova predisposizione di elementi di arredo: molto dipende, quindi, dal numero i interventi e dal tipo, soprattutto, di modifiche che andremo a fare.

Per rifare un bagno completo si può andare da un minimo di € 2.300,00 per un bagno di piccole dimensioni, fino anche a spendere molto di più per un ambiente grande e ricco di elementi di un certo prestigio. In linea di massima possiamo dire che in media si spendono circa € 5.000,00 per un bagno che va da 5 a 6 mq, con eventuali arrotondamenti in difetto o in eccesso a seconda delle scelte estetiche che si andranno a fare: è chiaro che la scelta di piastrelle o mattonelle di un certo prestigio o firmate può far lievitare il costo rispetto alla scelta di un normale pacco di piastrelle per il bagno.

Come trovare la migliore azienda per ristrutturare il bagno a Roma

Nella considerazione dei costi da affrontare per la ristrutturazione del bagno a Roma, non bisogna poi dimenticare che gioca un ruolo particolarmente importante anche l’azienda che scegliamo per seguire i lavori di rifacimento.

È chiaro che, a meno che non si abbiano delle specifiche competenze nel settore, non possiamo essere noi a gestire degli interventi che richiedono la capacità e la manualità di più mestieri: l’idraulico, ruolo fondamentale per quel che riguarda la gestione dell’impianto idrico e sanitario, l’allacciamento dei punti acqua o eventuali modifiche e controlli che andranno fatti in fase di intervento; un eventuale elettricista, se nell’ambiente è richiesta anche la manutenzione dei punti luce; e chiaramente architetti o esperti del settore per quel che riguarda la fase progettuale.

Per questi motivi, occorre, anche per una questione di ordine e per essere sicuri di risparmiare sul lungo termine – se il lavoro è fatto bene non ci saranno problemi di infiltrazioni, ad esempio, o di perdite che potrebbero creare per noi un problema economico successivamente – è bene scegliere personale esperto e qualificato, in grado anche di indirizzare verso scelte fattibili anche in relazione alle possibilità offerte dall’ambiente stesso.

Come trovare la migliore azienda per ristrutturare il bagno a Roma? Diversi sono i portali che offrono consigli e suggerimenti, in quanto Internet è una risorsa fondamentale per individuare persone esperte e qualificate, al prezzo migliore possibile.

Attraverso la richiesta di più preventivi ed il confronto tra essi, e la lettura delle recensioni da parte di utenti che hanno già avuto modo di testare il lavoro delle imprese a cui hanno fatto riferimento, possiamo individuare la miglior azienda per la ristrutturazione del bagno a Roma con un ottimo rapporto qualità prezzo.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi post

Commenta il post