Mestiereimpresa.it

Come scegliere le tende da interno

 

Le tende da interno vanno scelte con cura in quanto impattano non solo sull’estetica di un’abitazione ma anche sull’esperienza abitativa in generale. Purtroppo, scegliere bene è più difficile di quanto si possa pensare. Numerosi sono i fattori in gioco, alcuni dei quali controintuitivi o che contrastano con l’immaginario collettivo. Ne parliamo in questo articolo, offrendo consigli pratici per effettuare una scelta soddisfacente.


 

Le tende da interno come oggetto di design

 

Il primo passo per scegliere le tende da interno con efficacia consiste nel restituire alle tende da interno la loro vera dimensione. Nella maggior parte dei casi, infatti, le tende da interno vengono sì considerate come elementi in grado di impattare sull’estetica di un appartamento ma… Nulla più. In realtà, più che incidere, determinano.

 

La loro importanza, infatti, è maggiore di quanto si possa pensare. Le tende da interno cambiano letteralmente il volto di una cosa, come e più di altri elementi considerati più impattanti, come i rivestimenti, la stessa mobilia etc. Possono essere considerati, dunque, come dei veri e propri oggetti di design.

 

Questa è una verità che non appartiene all’immaginario collettivo. In realtà, appartiene anche a poche imprese produttrici, sicché partono a monte le storture e gli ostacoli che si frappongono alla migliore delle scelte possibili. E’ fondamentale, dunque, focalizzare la propria attenzione proprio su quei produttori che sono pienamente consapevoli del ruolo “estetico” delle tende da interno. Tra queste, almeno in Italia, spicca Di Stefano - Biancheria per la casa

 

Il tutto, ovviamente, senza dimenticare la funzione pratica delle tende da interno, che è quella di regolare la luminosità all’interno di una stanza senza dover agire sulle serrande.

 

Consigli per scegliere le tende da interno

 

Una volta compreso il vero ruolo delle tende da interno, è possibile porre le basi per una scelta efficace. Questa, però, è possibile solo se si seguono alcuni specifici accorgimenti. Ecco quali.

 

Ragionare sull’identità estetica della casa

 

Questo passaggio fa il paio con quanto detto fin qui. Le tende da interno sono oggetti di design, dunque generano un impatto dal punto di vista estetico. Prima di mettere mano al portafoglio, dunque, è necessario maturare una idea di appartamento e agire di conseguenza. Ovviamente, le tende da interno devono essere visivamente coerenti con l’esistente o, appunto, con l’assetto che si intende conferire all’appartamento.

 

Decidere la quantità di luce desiderata

 

Esistono svariate tipologie di tende da interno, la maggior parte delle quali non differisce solo sotto il profilo estetico, ma anche per gli effetti che genera sulla luminosità. Prima di scegliere una tenda da interno, occorre fare il punto sulla quantità di luce che si intende garantire alle singole stanze. A seconda del fabbisogno di luce, si opterà per un tipo di tenda piuttosto per un altro. Per esempio, una camera da letto con un’ampia portafinestra che dà sul balcone, richiede necessariamente una tenda molto pesante, che filtri molto bene i raggi solari.

 

Prendere in considerazione le dimensioni delle stanze

 

Nella fattispecie, la questione principale non verte solo sulla luminosità, bensì sulla resa estetica. In linea di massima, se la stanza è piccola si opta per tende leggere. Anche perché tende troppo voluminose produrrebbero un effetto estetico sgradevole e monopolizzerebbero l’identità estetica del locale. Dunque, prendete in considerazione anche questo importante aspetto.

 

Prestate attenzione alla cucina e il bagno

 

Questo è un errore molto comune. Ovvero, considerare bagno e cucina alla stregua di tutte le altre stanze. Questa disattenzione può costare molto in termini sia estetici che funzionale. Il motivo è semplice. Sia il bagno che la cucina sono gli unici locali della casa a subire un certo stress dal punto di vista “ambientale”.

 

Il riferimento è al grado di umidità, che è molto più elevato che nelle altre stanze a causa della presenza di fumi (nel caso della cucina) e dell’utilizzo di acqua calda (nel caso del bagno). Questo può danneggiare le tende da interno “normali”, deputate alla copertura di altri locali. Dunque, per il bagno e la cucina scegliere solo prodotti ad hoc.

 

Considerate il fattore azienda

 

L’offerta di tende da interno è davvero ampia. In giro si trovano modelli di tutti i tipi, e dalle fattezze più svariate. E’ difficile orientarsi. Quanto detto fino a questo momento può essere utile per esplorare le tante offerte con cognizione di causa, ma manca un tassello importantissimo: l’azienda produttrice. Se questa non rispetta certi canoni, la scelta non potrà mai essere efficace al cento per cento.

 

Optate solo per produttori che abbiano a cuore la soddisfazione del cliente, che siano specializzati esattamente nella realizzazione delle tende da interno, che siano consapevoli del ruolo che queste giocano nell’esperienza abitativa. Optate per aziende come De Stefano - Biancheria per la casa, che aderisce perfettamente all’ideale di azienda produttrice di tende da interno.

 


 

- Se questa mini guida sulla scelta delle tende da interno casa ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie! smiley

Condividi post

Commenta il post