Mestiereimpresa.it

5 Librerie adatte ad un soggiorno piccolo

La libreria è un complemento d’arredo glamour ma anche funzionale, ti aiuta ad organizzare in modo ordinato le riviste e i tuoi libri preferiti. In questo articolo ti mostreremo 5 librerie perfette anche in un soggiorno piccolo che saranno in grado di valorizzare il tuo ambiente.

 

Perché una libreria in soggiorno?

 

Ogni appassionato di lettura custodisce gelosamente i titoli che più lo hanno emozionato e desidera concedere loro un posto di rilievo nella propria casa. Una libreria permette di avere a disposizione i libri e le riviste che più ci piacciono e al contempo attribuisce valore ai nostri oggetti. Ci sono anche altri elementi che possono abitare una libreria, come album fotografici, vecchi CD, accessori di tendenza, piante e souvenir dei nostri ultimi viaggi.

 

 

Sarebbe bello adibire una stanza della casa a mo’ di biblioteca o di sistemare una grande libreria a parete, ma gli appartamenti moderni offrono spesso spazi contenuti. Niente paura, al giorno d’oggi esistono numerose tipologie di libreria adatte anche ad un soggiorno piccolo.

 

Vediamo come ottimizzare la scelta di una libreria per il soggiorno.

 

Scegliere la libreria ideale

 

Per l’acquisto di una libreria abbiamo due ipotesi: farla realizzare su misura o comprarne una precostituita. La seconda ipotesi è probabilmente la più comune in quanto i costi sono più contenuti e i tempi di consegna più rapidi. I produttori di librerie sono moltissimi, sul sito

di arredamento Pari ci si può fare un’idea di modelli e proposte moderne tra cui mobili e librerie del brand Napol.

 

I fattori da considerare per l’acquisto sono i seguenti:

 

  • La dimensione della libreria
  • La struttura di una libreria
  • Il Materiale di una libreria
  • Lo stile di una libreria

 

Seleziona la giusta dimensione per la libreria

 

Parlando di un soggiorno piccolo è essenziale selezionare una libreria che sia ridotta nelle dimensioni, ma comunque funzionale nel suo utilizzo. La libreria è composta da nicchie e scaffali che dovrebbero avere una profondità non inferiore a 33 cm e un’altezza non minore di 30 cm tra uno scomparto e l'altro. Questo spazio è fondamentale per riporre libri e riviste dalle dimensioni standard!

 

Per quanto riguarda la larghezza dei ripiani non c’è una vera e propria regola. La libreria può presentare ripiani tutti di una stessa grandezza, oppure scomparti di misure differenti che le donano più movimento e dinamicità. Tra le misure più comuni compaiono scaffali di 30, 45, 60 oppure 90 cm. Oltre questa misura sarà difficile trovarne in giro, per questioni di peso e bilanciamento.

 

Struttura, stile e materiali per la libreria

 

Ogni libreria è diversa, cambia la sua composizione, il colore, il materiale che danno vita a stili differenti. In commercio si possono trovare librerie con vani a giorno, ma ne esistono anche con sportelli che offrono maggiore riparo agli oggetti. C’è anche un’ulteriore possibilità, optare per una libreria con vetrina che lascia gli accessori visibili dall’esterno ma li protegge da polvere e umidità. La struttura è molto varia, può svilupparsi in orizzontale oppure in verticale.

 

 

Per quanto riguarda gli stili c’è l’imbarazzo della scelta: ci sono librerie classiche, eleganti e raffinate, ma anche librerie di design più originali nella forma e librerie dal gusto retrò per arredare in stile vintage!

 

I materiali più utilizzati sono il ferro, il legno o il laminato, ma esistono anche librerie di materiali plastici. I colori possono spaziare molto, potreste valutare delle tonalità più naturali oppure delle tinte più accese, vivaci e stravaganti.

 

Libreria a parete

 

La libreria da parete viene fissata al muro tramite staffe e supporti adeguati e si declina nei vari stili di arredamento. Ne esistono di varie dimensioni, potete scegliere di ricoprire l'intera parete di una stanza oppure valutare una libreria più contenuta. In ogni caso consigliamo di sfruttare gli spazi, tenendo in considerazione anche colonne o rientranze nelle pareti.

 

 

Libreria sospesa

 

Si parla di libreria sospesa quando abbiamo di fronte una struttura che non poggia a terra ma rimane sollevata rispetto al pavimento. La libreria sospesa presenta degli scaffali pensili che possono essere indipendenti o collegati tra loro. L’intera composizione viene fissata alla parete per mezzo di stop e staffe di supporto.

 

 

 Una libreria con cubi componibili è una soluzione attuale, preziosa per arredare un soggiorno moderno ed utile anche per adagiare accessori di design. Il vantaggio della libreria sospesa è la sua adattabilità, risulta infatti perfetta anche in ambienti piccoli apportando il minimo ingombro.

 

Libreria angolare

 

Ecco un altro modo per ottimizzare lo spazio negli ambienti della nostra casa. La struttura portante di una libreria angolare, costruita in legno, in metallo o in plastica, vede le assi posizionate ad angolo retto, il che permette a questo complemento di inserirsi perfettamente tra due pareti. Una libreria angolare è molto versatile, perfetta in qualsiasi punto della casa, dal salone, alla camera da letto.

 

 

Libreria Freestanding

 

Un’idea del tutto moderna per completare un soggiorno contemporaneo è la libreria autoportante. Il punto forte di questa libreria è la praticità, non serve alcun fissaggio alla parete, la libreria è pronta all’uso! La base di appoggio a pavimento sorregge l’intera struttura, ecco perché può essere sistemata anche al centro della stanza o utilizzata come divisorio. Le librerie stand alone possono avere una forma tradizionale oppure apparire più eclettiche e moderne.

 

 

Libreria con mensole e scaffali fai da te

 

La libreria a parete può essere già precostituita o creata autonomamente per mezzo di mensole e scaffali regolabili a piacimento. In questo modo potrete vantare un complemento unico e totalmente personalizzato, ottimizzato nel vostro spazio.

 

 

Condividi post

Commenta il post