Mestiereimpresa.it

Stai pensando ad un pavimento in parquet?

Per la sensazione di ambiente naturale, caldo e familiare che sa emanare, la posa parquet nelle nostre case è sempre in continua espansione e evoluzione. Associato alla tradizione il pavimento in parquet ci dona non solo la sensazione di comfort e accoglienza, ma garantisce anche il comodo isolamento acustico del nostro ambiente.

A seconda delle nostre disponibilità economiche possiamo scegliere la posa parquet tradizionale, indicata per le case di recente costruzione e non ancora abitate, effettuata con legno massello ossia “puro” poiché intagliato da un unico blocco di legno.

Questo ci regala un pavimento con molta probabilità più resistente e duraturo, ma richiede tempi più lunghi per la posa e un onere di spesa maggiore.

I listoni di legno massiccio possono essere incollati, con speciali colle viniliche, su una superficie preventivamente modulata, o inchiodati dotando i listoni di incastri dalla forte presa.

 

Indicato per la posa parquet in caso di ristrutturazioni o sostituzione di un pavimento già esistente è il parquet stratificato.

Solo la parte superiore di tali listoni è costituita da legno nobile appoggiato su legni meno pregiati; il vantaggio di tale posa è quello che è eseguibile in giornata che crea meno polveri e che non richiede trattamenti ulteriori, essendo listoni già trattati e verniciati dalle case madri.

Al termine della posa parquet occorre levigare l’intera superficie del pavimento, così da ridurre i dislivelli della lavorazione.

I parquet vengono poi rifiniti con della vernice o dell’olio naturale; l’olio non solo contribuisce in modo ottimale ad eliminare i fastidiosi graffi, ma penetrando nel legno conferisce lucidità e vivacità al colore; è consigliato di eseguire tale trattamento ogni due anni.

Per il mantenimento di un buon parquet fondamentale è la temperatura delle stanze, poiché come ben noto il parquet teme l’umidità che è causa di rigonfiamenti; altresì anche un ambiente con aria troppo secca non giova al legno poiché lo farebbe “ritirare”.

E’ indicabile pertanto innanzitutto l’utilizzo del legno di teak (di origine asiatica) se ci si trova in un ambiente piuttosto umido, altrimenti la posa parquet è sconsigliata, e nelle stagioni invernali in cui il riscaldamento è acceso di avere un giusto grado di umidità nell’aria tramite gli appositi umidificatori.

Altri accorgimenti per preservare la bellezza del nostro parquet sono quelli semplici di apporre feltrini a sedie e mobili e disporre tappeti nelle zone di casa nostra sottoposte a maggior passaggio e di lavarlo inoltre con prodotti appositi.

Grazie ai progressi della tecnologia in materia, si rende oggi possibile la posa parquet anche in ambienti come cucina e bagno.

I listelli vengono sottoposti a speciali trattamenti che li portano a più elevate resistenze all’umidità e grazie anche a una particolare attenzione nell’operazione di stuccatura messa in atto con nuovi materiali sigillanti.

La tradizione nella posa parquet vuole oggi dare uno sguardo all’ecologia, privilegiando legnami che non derivino da zone di disboscamento intensivo e presentando nuovi materiali eco-friendly come l’insolito bambù.

Fa capolino nella tradizione della posa parquet un accento di originalità, che consiste nel nuovo trend di arricchire i listelli di nuovi colori, inserzioni e accostamenti in un alternanza di legno, ceramiche, pietre e… metalli, al fine di creare un gioco dinamico e unico che incanta i nostri occhi ad ogni passo.

Quanto costa la posa del parquet | Edilnet

Condividi post

Commenta il post

Consigli sulla scelta del parquet 09/10/2018 12:03

Quando decidiamo di cambiare l’arredamento e la pavimentazione della nostra casa, spesso non sappiamo a chi rivolgerci e che cosa fare. Niente panico. Oggi la maggior parte dei punti vendita e dei professionisti ci consiglia l’utilizzo del parquet.

Il parquet si adatta a tutti i tipi di ambiente, è elegante, presenta diverse tipologie, come ad esempio quello realizzato con diversi tipi di decorazione o con disegni intarsiati, ed è facile da pulire perché è composto di una superficie liscia. Inoltre, è costituito da un materiale molto igienico che non favorisce gli acari della polvere, ed è possibile lavorarlo senza intaccare la solidità del legnoche lo compone.

Esso deve suscitare calore, eleganza, naturalità ma soprattutto deve colpire l’occhio e l’immaginazione del potenziale cliente. Per ogni tipo di parquet è necessario conoscere specifiche regole di base. Prima che venga scelto, bisogna considerare la tipologia d’architettura e le caratteristiche dell’arredamento della nostra casa. Infine, è necessario valutare con molta attenzione il colore e il tipo di legno del parquet che andremo a scegliere.
Roberta Di Luca

Parquet in Bagno, come posarlo.... 03/04/2018 12:50

Salve a tutti,
ci stiamo facendo tentare dalla possibilità di utilizzare il parquet come rivestimento del bagno.

A questo punto però è venuta fuori una problematica a cui non sappiamo rispondere, chi ci da una mano?

In pratica la venditrice del parquet "consiglia caldamente" di fare effettuare la posa flottante, in modo che se ci fossero danneggiamenti si potrebbe sostituire singolarmente la parte.

Il nostro posatore invece ritiene che essendo un ambiente molto umido è meglio fare una bella base di cemento su cui incollare direttamente i listoni per prevenire infiltrazioni di acqua.

Chi dobbiamo ascoltare? Meglio una terza ipotesi di normali piastrelle?Aiutateci please e grazie in anticipo, ciao !!!

Alan 03/04/2018 12:50

Incollare senza dubbio e aggiungo di sigillare lungo le pareti per evitare che l'acqua possa infilarsi sotto; sopra è protetto dalla vernice, ma sotto no.
Inoltre vorrei sfatare il mito che la posa flottante consenta di sostituire le tavole danneggiate: l'unico modo è quello di smontare completamente il pavimento fino al pezzo danneggiato e questo normalmente non è un modo semplice per risolvere. Se viceversa fosse incollato, con la dovuta cautela si staccherebbe la tavoletta danneggiata e sempre con attenzione si potrebbe reinserire incollandola.