Mestiereimpresa.it

Risparmiare con i serramenti. Confronto tra materiali, costi e convenienza

Una guida su come effettuare la scelta migliore per la sostituzione degli infissi e dei serramenti di casa, con opinioni sui materiali da scegliere per un maggior risparmio energetico.

 

 

Quando si decide di sostituire i serramenti di casa, il primo dubbio che si ha è indubbiamente legato alla scelta del materiale. Ovviamente non esiste un serramento migliore in assoluto: la scelta va ponderata in base a una serie di fattori, in primis i risultati che l'infisso deve garantire.

Se, infatti, l'immobile oggetto dell'intervento si trovasse nel centro di una grande città, avrebbe esigenze di isolamento acustico differenti da uno situato in montagna, le cui necessità primarie verterebbero più sull'isolamento termico.

Più in generale, però, possiamo affermare che i requisiti fondamentali che una finestra deve garantire sono: una buona tenuta al carico del vento, all'aria e alla pioggia; un ottimo isolamento termico e acustico; una buona dose di sicurezza; ultimo, ma non per importanza, funzionalità.

I serramenti moderni, infatti, sono dotati di una ferramenta funzionale che permette, oltre alla classica apertura a battente, anche l'apertura a ribalta (wasistas) o, in alcuni casi, anche la microventilazione, utile per il ricircolo dell'aria all'interno dei vari ambienti della casa, la fuoriuscita di batteri e la prevenzione di umidità e muffa.

 

Con quali materiali possono essere realizzati i serramenti?

 

Serramenti in PVC

Il polivinilcloruro, meglio conosciuto come PVC, è un polimero termoplastico che, riscaldato a una temperatura di circa 200°, viene estruso in differenti profili che, una volta raffreddati, saranno tagliati e saldati tra loro per produrre serramenti dalle elevate prestazioni isolanti e dalla grande resa estetica.

Le Finestre in PVC hanno delle caratteristiche tali da essere resistenti alle intemperie e agli agenti atmosferici.

Tra i vantaggi del PVC c'è sicuramente l'impermeabilità: i serramenti sono dunque meno soggetti alle infiltrazioni d’acqua e allo stesso tempo resistono bene alle sollecitazioni del vento. Sono inoltre ignifughi, in quanto il PVC è autoestinguente e non alimenta le fiamme in caso di incendio.

Ma tra le caratteristiche più apprezzate, non possiamo non nominare la bassa conducibilità termica del materiale, che consenti agli infissi in PVC di ottenere un ottimo abbattimento termoacustico. È dunque corretto affermare che, tra i diversi materiali costruttivi utilizzabili per la realizzazione di infissi, il PVC è quello che per il rapporto tra qualità e prezzo offre le migliori garanzie.

Il materiale, poi, non inquina perché può essere riciclato, e non contiene tracce di piombo, essendo un prodotto Greenline.

L'unico aspetto negativo è legato ai suoi limiti costruttivi per la realizzazione di finestre di grandi dimensioni. Non ha una vasta gamma di tinte tra cui scegliere per rispettare qualsiasi estetica condominiale ma, per ovviare a quest'ultimo fattore, è possibile realizzare il serramento in PVC con un profilo esterno in alluminio, verniciabile in ogni colorazione. Questa sorta di cover in alluminio, oltre a migliorarne la resistenza agli agenti atmosferici, ne aumenta anche le prestazioni rendendo il serramento tra i top di gamma in termini di abbattimento termoacustico.

 

Infissi in Alluminio

L'alluminio è un materiale leggero e resistente. Tra i suoi punti di forza, ricordiamo la vasta gamma di colori disponibili e la possibilità di soddisfare qualunque esigenza dimensionale.

L'alluminio, inoltre, è un materiale riciclabile al 100%, è eco sostenibile, non rilascia alcuna sostanza che potrebbe essere nociva per l'uomo e, grazie alla buona resistenza meccanica, richiede una manutenzione molto limitata.

Tuttavia, ha un punto debole abbastanza rilevante: come tutti i metalli, la sua caratteristica intrinseca è la naturale conduzione di calore.

Necessita, quindi, di essere trattato adeguatamente per avere una maggiore resa nell'isolamento termico: per questa ragione, tra i due profili di alluminio, è interposta un'anima in materiale a bassa conducibilità (solitamente PVC) che interrompe la continuità del metallo e isola maggiormente la finestra dalle dispersioni di calore. In questo caso si parla di serramento in alluminio a taglio termico.

 

Serramenti in Legno

Il legno è un materiale capace di dare eleganza all’interno degli ambienti e garantisce finiture di pregio. Il suo fascino è determinato da diversi fattori, come il colore, la struttura e la venatura. Il legno, inoltre, è un materiale piacevole al tatto e il suo utilizzo conferisce valori estetici gradevoli all’intera abitazione, che risulta più calda e accogliente.

Il tallone d'Achille di questo materiale è, ovviamente, la manutenzione. Sono reperibili in commercio diversi prodotti specifici che aiutano a mantenere vivo il legno nella sua naturale eleganza, ma rimane un impegno da non trascurare se si vuole mantenere al top il proprio infisso.

Al fine di ridurre la manutenzione, quantomeno sul lato esterno, così come avviene per il PVC, è possibile applicare un profilo in alluminio per rendere il serramento ancora più performante e resistente agli agenti atmosferici e alle intemperie.

 

Quanto costa sostituire i serramenti?

Non è facile definire con precisione i costi di questi materiali perché, per definire i prezzi, entrano in ballo tanti fattori determinanti, quali la scelta del materiale per il profilo, la qualità del prodotto, la tipologia di vetrocamera, la ferramenta e via dicendo.

Tutti questi fattori incidono sul prezzo dell'infisso, dunque una stima è calcolabile fornendo le misure dei serramenti da sostituire. Si potrebbe calcolare che, per ogni infisso, la spesa comprensiva di posa in opera varia dai 500 ai 1500 euro, secondo il tipo di materiale utilizzato.

 

Detrazioni Fiscali per Risparmio Energetico

Scegliere un buon prodotto, oggi, vuol dire garantirsi tranquillità e risparmio nel futuro. È vero che la spesa può essere elevata perché un prodotto di qualità è anche costoso, ma lo stesso garantisce nel tempo resistenza e durata nonché affidabilità e sicurezza. Il risparmio, infatti, lo si noterà soprattutto nel tempo, in quanto le elevate prestazioni dei serramenti di ultima generazione permettono un drastico taglio ai costi delle bollette del riscaldamento.

Affidarsi a dei seri professionisti deve essere una regola fondamentale, poiché è altresì importante come viene effettuata la posa delle finestre. Tra le altre voci riguardanti il risparmio nella sostituzione o installazione di nuovi infissi e serramenti, bisogna considerare anche che questi lavori possono beneficiare delle agevolazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, come da normativa vigente, con una detrazione fiscale dall'IRPEF del 50% dell'intero costo sostenuto.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattare Torino Finestre, azienda leader nel settore, allo 011 5828461 o tramite e-mail all'indirizzo commerciale@torinofinestre.it

Condividi post

Commenta il post