Mestiereimpresa.it

Materiali dei serramenti: quali scegliere?

Gli infissi sono degli elementi davvero molto importanti in un qualsiasi immobile, di conseguenza nella loro scelta nulla deve essere lasciato al caso.

Il design ha la sua importanza, questo è innegabile, ma bisogna tenere ben in considerazione anche una vasta gamma di aspetti tecnici, dal momento che gli infissi devono garantire sicurezza e affidabilità, nonché buoni livelli di isolamento termico ed acustico.

Quali sono, dunque, i migliori materiali per quel che riguarda gli infissi? Per produrre tali articoli si utilizzano principalmente alluminio, acciaio, PVC e legno, scopriamo subito quali sono le loro principali peculiarità.

Alluminio

In un passato non lontano l’alluminio era una vera e propria icona per quel che riguarda la produzione di serramenti: il fatto di essere un materiale molto robusto e resistente, ma allo stesso tempo leggero e agevole nella sua lavorazione, lo rendeva un’autentica prima scelta.

Si è tuttavia scoperto che questo materiale è un buon conduttore termico, e questo rappresenta un limite per quel che riguarda questo tipo di produzioni: affinché consentano di ridurre i consumi energetici legati alla climatizzazione, infatti, i serramenti devono essere dei cattivi conduttori di calore.

Se ci si vuol assicurare un serramento di qualità senza rinunciare alla robustezza e alle altre ottime caratteristiche dell’alluminio si può tuttavia optare per dei modelli realizzati in dei mix di materiali, come possono ad esempio essere gli infissi in legno e alluminio presentati nel sito web www.puntosicurezzacasa.it.

Questi serramenti fanno convivere la resistenza e la facilità di lavorazione dell’alluminio con le valide capacità di coibentazione termica del legno, di conseguenza sono delle varianti tecnicamente molto valide, senza trascurare l’aspetto estetico.

Legno

Come si stava accennando, il legno è un materiale molto amato per il suo aspetto e le sue superfici abbellite dalle inconfondibili venature naturali, e sa rivelarsi altamente decorativo sia nei contesti dallo stile moderno che in quelli classici.

PVC

Il PVC, acronimo con cui si indica il cloruro di polivinile, è un materiale che si presta molto bene a questo tipo di impieghi.

Il PVC è infatti piuttosto resistente, facile da lavorare e soprattutto molto economico, anche per quel che riguarda la coibentazione termica sa rivelarsi piuttosto affidabile, anche se non a livelli “top”.

La criticità legata all’uso del PVC per questo genere di produzioni è legata soprattutto alla sua tendenza a deformarsi, proprio per questo motivo si usa prevedere anche nei serramenti in PVC una struttura interna in acciaio.

Acciaio

L’acciaio, appunto, è l’altro materiale di cui abbiamo fatto menzione e che viene impiegato assai spesso per produrre dei serramenti.

A livello di senso comune l’acciaio è un vero e proprio sinonimo di resistenza, e in effetti questo metallo rappresenta una scelta eccellente sul piano della robustezza, senza trascurare la sua indeformabilità.

Sicuramente i serramenti in acciaio rappresentano una buona scelta nei contesti in cui è necessario proteggere in modo efficace gli interni da eventuali tentativi di effrazione, tuttavia questo metallo, come l’alluminio, non è una scelta ottimale per quel che riguarda le capacità di coibentazione termica, essendo un buon conduttore di calore.

Perché optare per dei serramenti realizzati in più materiali

I vari materiali adoperati per la produzione dei serramenti presentano quindi caratteristiche molto variegate, e non desta stupore il fatto che le industrie del settore si stiano orientando sempre più spesso verso modelli realizzati abbinando più materiali.

In questo modo, infatti, si riescono a far convivere nel medesimo infisso i punti di forza di due diversi materiali, rendendolo così un prodotto molto interessante.

 


 

- Se questa mini guida sui materiali dei serramenti ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie! smiley

Condividi post

Commenta il post