Mestiereimpresa.it

L'arredo si compra on line

Cresce la quota di acquisti on line anche per l’arredamento.

 

Dal tavolo da cucina, come quelli proposti dall’azienda italiana Lg Lesmo, ai divani, passando per l'arredo della camera da letto e l’arredo per il giardino, agli italiano piace sempre più acquistare su piattaforme digitali. Una tendenza che porta con sé la trasformazione del mercato.

 

Natale, è tempo di boom

 

Il periodo natalizio potrebbe portare il fenomeno a una vera e propria esplosione. Non solo abbigliamento e beni di consumo, le piattaforme on line consentono di ampliare la gamma dei possibili regali, fino ad arrivare ai preziosi oggetti di arredamento. Una sorpresa speciale sotto l’albero.

 

Cambia il modo di arredare

 

Se gli acquisti per le componenti di arredo si fanno on line, allora cambia proprio l’approccio del consumatore alla casa stessa. Guardarescegliere e comprare un mobile o una lampada, un divano o un comodino è un processo che si trasforma grazie al digitale  e assume nuove e diverse sfumature.

 

L’arredo di lusso si compra on line

 

L’on line sta entrando prepotentemente anche negli acquisti di mobili e di elementi di lusso. Una recente rilevazione di Altagamma, relativa proprio agli acquisti di alta gamma, quelli del comparto lusso, ha rilevato che questo canale di acquisto è in forte espansione. Il web registra un incremento del 24 per cento nel 2017. A trainare la crescita è il mercato americano che rappresenta quasi la metà delle vendite online - che valgono 23 miliardi di Euro in totale. Il comparto, però, cresce di più in Europa e in Asia.

 

Cosa si acquista

 

Nella gamma luxury si comprano on line soprattutto accessori. Crescono le vendite dei comparti beauty e hard luxury (gioielli e orologi). I brand stanno accelerando la loro presenza diretta in questo canale tramite i propri siti web, che sono arrivati a pesare, a oggi, fino al 31 per cento delle vendite.

 

Entro il 2025, secondo le stime Bain, le vendite on line di beni di lusso personali rappresenteranno il 25 per cento del mercato. Il retail, il canale fisico, invece, continuerà a pesare fino al 75 per cento degli acquisti. "Il ruolo del negozio sta velocemente evolvendo", ha dichiarato Federica Levato, Partner di Bain. "La crescita del canale on line è notevole, rafforzata anche dal “millennial state of mind” che ha permeato l'industria del lusso.

 

Ma questo non significa che i negozi abbiano perso il loro ruolo: nasce la necessità che i marchi si re-inventino al fine di rinnovare un impegno continuo con i clienti che trascenda i canali”.

 

Nel 2017 li acquisti fatti tramite canale retail sono cresciuti dell’8 per cento. Di questo, il 3 per cento è venuto da aperture di nuovi negozi e il restante 5 per cento da una crescita a perimetro costante.

 

I canali wholesale sono cresciuti del 3 per cento, guidati da una forte performance dei negozi multimarca, ma calmierati dalle performance deludenti dei department store a livello mondiale".

 


 

- Se questa mini guida sulla vendita dell'arredo online ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie! smiley

Condividi post

Commenta il post

Arredamento design italiano 10/16/2018 15:59

In realtà online mi sarebbe pure piaciuto risparmiare, ma non c'è quella consulenza progettualistica che si riceve in negozio purtroppo.