Mestiereimpresa.it

Impianto idraulico di casa: casa bisogna sapere

L’impianto idraulico delle nostre case ha la funzione essenziale di fornire, distribuire uniformemente, e smaltire efficacemente l’acqua.

 

L’impianto idraulico di un’abitazione o di un palazzo si compone di colonne verticali che trasportano l’acqua potabile di un acquedotto, e colonne di scarico delle acque di rifiuto.

Qualora l’apporto d’acqua non risulti sufficiente occorre integrarlo con un sistema di autoclave che consiste nell’installazione di un serbatoio, che può essere posto anche in un sottotetto, che va ad integrare il sistema idrico nel caso si verifichi un fabbisogno maggiore di acqua o semplicemente ne aumenta la pressione di erogazione.

 

L’efficacia di un buon impianto idraulico è strettamente correlato alla tipologia di tubazioni impiegate.

 

Le tubature devono garantire indicativamente una portata minima che si aggira attorno a 1 metro al secondo, stima che può raddoppiare per i locali disposti nel sottosuolo; in caso di elevate velocità si può intervenire sulla pressione con un regolatore applicato sulla pompa o tra essa e il primo dispositivo di utilizzo dell’acqua nella direzione del flusso.

 

Sia che siano interrate o murate, le tubazioni vanno protette con guaine che le riparano dalle temperature fredde e calde, o con nastri anti corrosione; quelle delle vecchie abitazioni sono per lo più state fatte con ferro o acciaio, oggi si privilegia il polietilene, il rame e i materiali plastici e sintetici.

 

Questi ultimi materiali impiegati per la costruzione di tubi offrono prodotti leggeri, facili da lavorare e che non subiscono il fenomeno della corrosione, richiedono però il rilascio di certificazione di adeguatezza per essere utilizzati nel trasporto di acque potabili.

 

 

L’impianto idraulico di casa nostra si compone di un rubinetto generale dotato di contatore che gestisce il flusso delle acque in tutta l’abitazione e quindi anche la totale chiusura.

 

Ogni apparecchio igienico termina con un sifone per il deflusso dell’acqua di scarico che non rimane mai vuoto per proteggerci dalle esalazioni; le tubazioni di scarico corrono nei pavimenti o nella parte inferiore delle pareti.

 

Inoltre perché l’impianto idraulico possa fornire immediatamente acqua calda, senza doverne consumare troppa aspettando che si scaldi con la spesa conseguente che ne deriva, possiamo scegliere di far installare dal nostro idraulico di fiducia una pompa che preleva acqua calda dall’impianto di riscaldamento e la mantiene sempre in circolo pronta all’uso,oppure di far installare all’interno della caldaia un piccolo serbatoio che non solo garantisce acqua calda immediatamente ma ne regola la temperatura impedendo gli spiacevoli sbalzi.

 

 

Hai dubbi? Vuoi fare una domanda? Non esitare a lasciare un tuo commento, sarà un piacere poterti rispondere.

Condividi post

Commenta il post