Mestiereimpresa.it

Giovani e acquisto della prima casa: come funziona

Qualche tempo fa abbiamo letto una ricerca molto interessante fatta sui giovani e l’acquisto della prima casa, oggi vogliamo condividere con voi alcuni risultati di quella ricerca.

 

 

La prima cosa che salta agli occhi è che i giovani d’oggi sono molto più cauti, per ovvie ragioni, dei loro genitori quando si tratta di acquistare la prima casa. Le loro aspettative sono realistiche e sono molto conservativi nelle loro scelte. I giovani d’oggi capiscono molto bene che l’acquisto di una casa si traduce in un grosso investimento economico, e proprio per questo prendono questa decisione molto seriamente.

 

Come dicevamo sono realisti, sanno che molto probabilmente non troveranno subito la casa dei loro sogni su cui hanno fantasticato tanto, sono però disposti a sacrifici per arrivare ad averne una.

Per avere un buon guadagno sull’investimento bisognerebbe rimanere nella casa acquistata per almeno 8-10 anni prima di rivenderla. Possiamo dividere i giovani che sono in procinto di acquistare la prima casa in due gruppi: chi cerca di acquistare una casa singola indipendente, e chi vuole acquistare un appartamento in un condominio.

I condomini sono tipicamente meno cari delle case singole, e questa può essere vista molto spesso come una scelta più realistica. E dato che acquistare un appartamento in un condominio piuttosto che una casa singola costa meno, anche il guadagno sull’investimento negli anni sarà inferiore.

Chi si accinge all’acquisto della prima casa dovrebbe considerare i bisogni presenti, e futuri. Chi è in procinto di comprare un piccolo appartamento ad esempio potrebbe non aver considerato l’arrivo di bambini, in tal caso sarebbe opportuno pensare ad un ulteriore camera da letto per quando quel giorno verrà.

Chi invece è in cerca di una casa singola molto probabilmente ha già programmato di avere dei figli e vuole pianificare in anticipo bisogni e necessità. Ad esempio è importante che le camere da letto siano posizionate sullo stesso piano in modo che i genitori siano vicini ai loro bambini anche nelle ore notturne. Il sogno di molti giovani è una casa indipendente e facile da gestire.

Magari non hanno bisogno di una cucina all’ultimo grido, ma la grandezza è importante visto che avranno una famiglia da crescere.

Indispensabile poi una vasca da bagno, necessaria per fare il bagno ai bambini. In questo caso la doccia non è proprio indicata, avete mai sentito l’espressione “fare la doccia al bambino”? Noi no.

Come dicevamo i giovani che si accingono ad acquistare una casa sono molto cauti, capiscono che si tratta di un investimento molto importante, e proprio per questo motivo sanno esattamente quello che vogliono.

Passano moltissimo tempo facendo ricerche su internet, ricerche per trovare la giusta casa, cercare l’offerta migliore per il mutuo, costi assicurativi, ecc.

Sono consapevoli molto più dei loro genitori che si tratta di un passo molto importante, e sono molto seri su tutte le loro scelte.

Condividi post

Commenta il post