Mestiereimpresa.it

Detrazione fiscale sugli infissi

Grazie al Decreto Legge 63/2013 anche per la sostituzione dei nostri infissi possiamo beneficiare delle detrazioni fiscali del 50% e 65% per lavori di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica. Oggi vogliamo approfondire di come beneficiare delle agevolazioni per sostituire gli infissi di casa, un aiuto concreto se siamo tra quegli Italiani che stanno pensando ad una ristrutturazione edilizia o a rinnovare casa.

Iniziamo dicendo che la scadenza delle agevolazioni è stata posticipata per le opere destinate alle abitazioni private, e a fine giugno 2014 per le opere nei condomini.

Sostituendo gli infissi possiamo beneficiare del 50% o del 65% di sconto fiscale a seconda dei casi, vediamo come e perché.

Nei casi di lavori di natura straordinaria, come una ristrutturazione edilizia, per le singole abitazioni possiamo beneficiare del 50% di sconto fiscale quando andiamo a sostituire o installare ex novo degli infissi esterni che siano di forma e di colore diverso.

Per i condomini invece, o quelle parti d’abitazione che abbiamo in comune con il condominio, possiamo beneficiare dello stesso sconto fiscale sulle opere di riparazione o completa sostituzione degli infissi a patto però che i nuovi infissi abbiano stessa forma, e che siano dello stesso materiale degli infissi che abbiamo sostituito.

Nelle opere di riqualificazione energetica sulle costruzioni invece possiamo beneficiare del 65% di sconto fiscale; la normativa prevede quest’agevolazione quando gli infissi che andiamo a installare rispettano i cosiddetti limiti di trasmittanza termica ossia il grado di dispersione del calore, i nuovi infissi cioè devono garantire un sufficiente isolamento termico.

Oltre agli infissi vi informiamo che possiamo beneficiare degli incentivi anche per le spese di tutte quelle strutture accessorie come persiane, cassoni delle tapparelle avvolgibili, scurini, che limitano la dispersione del calore.

Ricordiamo che per poter beneficiare delle agevolazioni fiscali è necessario che il locale sottoposto a rinnovo sia già dotato di riscaldamento; non è possibile beneficiare delle agevolazioni sugli infissi nel caso di fondaci, garage, tutti quei locali dove l’impianto di riscaldamento non è presente.

Per il cambio di infissi il tetto massimo di spesa detraibile viene fissato in 60.000 euro.

Vi invitiamo a consultare questo link dell’Agenzia delle Entrate dove è possibile consultare la guida pubblicata con tutte le agevolazioni fiscali previste su opere di ristrutturazione edilizia.

Condividi post

Commenta il post