Mestiereimpresa.it

Come scegliere la giusta (o migliore) carta vetrata

 

La carta vetro molto spesso è fondamentale per dare un tocco di professionalità ai nostri lavoretti... Tutta la carta vetro è abrasiva ma non tutti gli abrasivi sono carta vetro; molti materiali sono usati con funzione abrasiva ad esempio le gomme, la pietra pomice, la sabbia...

 

 

Per il bricolage, scegliere il giusto mezzo abrasivo è fondamentale...

 

Tipi di carta vetrata


Il termine generico cartavetro è utilizzato per descrivere fogli con funzione abrasiva. I più comuni sono costituiti di pietra focaia, granato, smeriglio, di ossido di alluminio e carburo di silicio. Il abrasivo particelle possono essere montati su carta o anche stoffa, con varia densità.


Silicio

 

Le carte vetro più economiche sono tutte costituite da silicio, una particolare forma di quarzo; si logora in fretta, ma è eccellente per rimuovere vecchi strati di vernice; poiché la vernice tolta andrà presto a intasare la graniglia del foglio, sarà necessario cambiare foglio abbastanza frequentemente.

 

Granato


Il granato è più adatta per l'uso su legno. Il costo è leggermente superiore alla pietra focaia ma non è un costo proibitivo.

 

Smeriglio

 

Questo abrasivo, varietà del minerale Corindone, si riconosce per il suo caratteristico colore nero. È ampiamente utilizzato come metallo abrasivo, anche se più recentemente sono stati sviluppati abrasivi più efficaci; ha un costo moderato.


Ossido di alluminio

 

Probabilmente è il tipo di cartavetro più popolare per la lavorazione del legno e la finitura dei mobili. L'ossido è di colore rossastro, ed è molto più forte e aggressivo rispetto ai tipi visti in precedenza; rappresenta la scelta d'elezione per la lavorazione su legno, ma può essere utilizzato con successo anche su superfici metalliche; il suo costo è maggiore, ma è compensato dalla maggiore durata, quindi in prospettiva è più conveniente.


Carburo di silicio

 

E' la cartavetro più dura e duratura di tutti. Di materiale nero bluastro, è utilizzato per la finitura di metalli e vetro, ed anche nella prima levigatura dei parquet e pavimenti in legno in genere.


Classificazione della cartavetro

 

La cartavetro viene classificata oltre che dal materiale di costituzione, anche da altre caratteristiche; c'è un tipo di cartavetro per ogni tipologia di lavoro/materiale.

 

Altre caratteristiche che classificano la cartavetro sono:


La graniglia - le particelle di materiale abrasivo sono incollate al supporto sono catalogati in diversi modi;  un sistema commerciale che utilizza termini descrittivi (grossolana, medio, buono), un vecchio sistema che catalogava le cartevetro con una numerazione da 10/0 a 4, ed un sistema industriale più recente che cataloga la grana di abrasivo da 600 a 16. Fare riferimento alla tabella sottostante.

 

Catalogazione cartevetro
 Grado
(sistema industriale) 
Grit
(vecchio sistema) 
Descrizione
(commerciale)
Utilizzo 

16

20

24

4

3 1/2

3

molto grossa Lavori grezzi, materiali ruvidi

30

36

40

50

2 1/2

2

1 1/5

1

 grossa Primi carteggi

60

80

100

1/2

1/0

2/0

 intermedia Abrasione intermedia specie
su legni teneri

120

150

180

3/0

4/0

5/0

 fine

Fasi preliminari su legni duri,

fasi finali su legni teneri

220

240

280

6/0

7/0

8/0

 molto fine  Lavori di rininitura,
levigatua tra diversi strati

320

360

400

 9/0

10/0

 extra fine

levigatura tra le diverse mani

rifinitura finale

500

600

   super fine  levigatura metalli,plastica ceramica
       
       

 

Ultimamente abbiamo carte ancora più fini, ed allora parliamo di carta vetrata fino a grana 100 mentre oltre 100 parleremo di carta abrasiva.

 

Carta Vetrata    40-60-80-100


Carta Abrasiva  120-150-180-220-240-280-320-400-500-600-800-1000-1200-1500-2000-2500

 

Densità

 

Altro fattore importante è la densità ovvero quando fittamente i grani riempiono il supporto; avremo il Closed-coat per densità del 100% e Open-coat per densità attorno al 70-80%; molto spesso è meglio utilizzare le Open-coat perché si intasano più tardi rispetto alle Closed-coat.

 

I grani abrasivi sono incollati al supporto con colle termiche o colle resiniche che garantiscono sufficiente stabilità durante l'azione abrasiva; le colle resiniche sono anche impermeabili consentendo di lavorare anche su superfici umide

 

Peso

Le carte vengono classificate anche secondo il loro peso secondo una scala che va in crescendo da A a D; la D è utilizzata per levigature pesanti a macchina.

 

Ecco le carte abrasive più acquistate online:

 

 

Condividi post

Commenta il post