Mestiereimpresa.it

Come rinnovare la vecchia doccia

Uno dei lavori di ristrutturazione più interessanti che possiamo fare in casa nostra è quello di cambiare per sempre la vecchia doccia con una più pratica e moderna. Questo è però certamente un lavoro che comporta un costo oltre ai soliti fastidi che qualsiasi lavoro di edilizia porta con se.

C'è un'altra opzione per rinnovare il bagno senza spendere molto, e anche più veloce: scambiare la cabina doccia con uno schermo in vetro satinato. Sono perfettamente adatti allo scopo e ci si può dimenticare per sempre di macchie di muffa e perdite d'acqua della vecchia cabina.

 

Quando scegliamo i materiali da utilizzare è importante prendere in considerazione una serie di aspetti; non concentrarsi solo sull’estetica o il prezzo, trovare invece il tempo per chiedere e confrontare diversi materiali e opzioni.

La prima cosa da fare è sicuramente misurare lo spazio a disposizione e prendere in considerazione le dimensioni complessive del bagno; se piccolo, meglio scegliere uno schermo con un’altezza massima dai 150 ai 195 cm.

Riguardo al piatto doccia invece abbiamo due alternative: sceglierne uno con dimensioni sufficientemente grandi, o realizzarne uno sul pavimento, ed in questo secondo caso consigliamo vivamente di rivolgersi ad un professionista in grado di sigillare perfettamente il pavimento.

Un altro fattore molto importante da non trascurare è la sicurezza; gli schermi e le lastre in materiale acrilico, anche se d’aspetto meno elegante, in caso di rottura non creano schegge  taglienti.

La scelta migliore sarebbe quella di pannelli in vetro temperato, sicuramente più costosi ma affidabili al 100%. Le viti e parti metalliche è bene prenderle sempre in acciaio inox.

Se decidiamo di prendere sostegni con profilo d’alluminio dovremo sceglierli con uno spessore minimo di 3 mm così da assicurare la robustezza necessaria.

I pannelli di vetro possono essere fissati ai sostegni in due modi: silicone o strisce di gomma. Il silicone è sicuramente più economico ma con il tempo ingiallisce e cambia colore.

La soluzione più indicata è utilizzare strisce di fissaggio in gomma, più costose ma manterranno la struttura solida e in perfette condizioni per anni.

Altro fattore molto importante è lo spessore dei pannelli di vetro: per quelli acrilici un buon spessore solitamente è tra i 4 e 6 mm, in vetro temperato tra 6 e 10 mm.

Infine, riguardo ai profili metallici da scegliere abbiamo due opzioni: alluminio laccato o anodizzato e acciaio inossidabile.

L'acciaio inossidabile è sicuramente la scelta migliore oltre a essere molto decorativo resistente e moderno.

Per dare un tocco personale alla nuova doccia si può inoltre personalizzare lo schermo in vetro facendovi stampare dei motivi o disegni che più vi aggradano.

Condividi post

Commenta il post