Mestiereimpresa.it

Come levigare un parquet : i 4 procedimenti

La rilamatura o levigatura del Parquet è un processo di rinnovazione di tutte le pavimentazioni in legno.

Essa consiste nell'eliminazione dello strato superficiale del legno di circa 1mm/1mm e mezzo, a seconda delle condizioni del pavimento e della sua usura.

Ad esempio, se il parquet ha solchi o graffi molto profondi si andrà ad eliminare uno strato leggermente più spesso in modo da renderlo come se fosse nuovo e appena posato.


L'obbiettivo della lamatura è di riportare il legno a vergine facendolo tornare come nuovo. Questo è un procedimento di puro artigianato, per questo motivo bisogno affidarsi ad una persona competente e professionale, onde evitare danneggiamenti gravi al pavimento.
Le fasi della lamatura sono fondamentalmente 4:

 

  1. LEVIGATURA / SGROSSATURA
  2. STUCCATURA TRA UNA DOGA E L'ALTRA
  3. INCOLLAGGIO DELLE DOGHE SCOLLATE
  4. FINITURA


Quest'ultima fase è molto importante dato che sarà il risultato finale del grande operato del parquettista. Ci sono diverse scelte di finitura che variano a seconda del gusto ed esigenze del cliente.


Possiamo scegliere tra una vernice ad acqua (inodore) o a solvente o se preferiamo una finitura più naturale possiamo applica un olio (oliatura) o una cera.
Adesso andremo a spiegare ognuna di queste finiture in modo più specifico e soddisfacente per ogni richiesta.

Le 4 FASI DELLA LAMATURA DI UN PARQUET
 

PRIMA FASE - LEVIGATURA / SGROSSATURA


Nella prima fase di sgrossatura si parte innanzitutto con un disco o nastro abrasivo a grana grande (tipo 36/40) e andiamo a togliere il grosso che comprende la vecchia vernice ed un primo strato di legno.

Dopodiché passiamo ad un abrasivo con grana più fine (tipo 60/80) per togliere le altre imperfezioni rimaste, fino ad arrivare ad un disco con grana ancora più fine che renderà il pavimento perfettamente in piano e liscio come il vetro.
Tutti questi cicli di abrasivi dovranno essere passati con grande attenzione in modo da portare il parquet in perfetto piano.

Lo stesso processo verrà effettuato anche su tutto il perimetro della superficie con delle macchine perimetrali.



SECONDA FASE - STUCCATURA TRA UNA DOGA E L'ALTRA


Nella seconda fase abbiamo la cosiddetta stuccatura che serve a chiudere tutte le fessure aperte tra una doga e l'altra causate dagli allargamenti e restringimenti naturali del legno.

Si usa dello stucco liquido miscelato con la polvere di legno ottenuta dalla levigatura.



TERZA FASE - INCOLLAGGIO DELLE DOGHE SCOLLATE


Si continua la levigatura per eliminare lo stucco in eccesso e portare un piano perfetto e senza ondulazioni e se qualche doga di parquet si muove o si scolla viene rifissata adeguatamente e si procede.

Viene poi usata una monospazzola da finitura con grana 80/100/120. La macchina deve essere passata con molta attenzione.
Si termina la levigatura con retine da 220/320 o viene addirittura utilizzato un disco chiamato scotch brite per ottenere una finitura ancora più liscia e pulita.



QUARTA FASE - FINITURA


Come anticipato sopra, il processo di finitura è molto importante perché è il risultato di tutto il lavoro svolto.
Ci sono diverse scelte di finitura.

Possono essere utilizzate vernici poliuretaniche a solvente, poliuretaniche all'acqua, olio o cere.
Prima di passare alla verniciatura, viene data una mano di fondo turapori.

A secondo dal tipo di finitura scelto, i metodi di applicazione sono: rullo, pennello e straccio. Vengono applicate tre mani di finitura e tra una mano e l'altra viene passato con la monospazzola un disco in retina da grana 320.

A questo punto la levigatura del parquet sarà terminata.

Se stai cercando un professionista della tua zona per rinnovare il tuo vecchio parquet non dimenticare di affidarti a professionisti specializzati o ad aziende specializzate nella lucidatura di parquet, solo così potrai avere un lavoro svolto a regola d'arte.

 

Condividi post

Commenta il post