Mestiereimpresa.it

Arredo bagno: è boom per i mobili sospesi

 

 

Il mondo dell'arredo bagno è stato protagonista di molte innovazioni rilevanti negli ultimi tempi, sia per quel che riguarda gli elementi imprescindibili dal punto di vista tecnico, sia per quanto concerne i mobili opzionali o puramente decorativi.

 

Le novità che hanno riguardato l'arredo bagno negli ultimi tempi meriterebbero degli approfondimenti specifici: solo per quel che riguarda i box doccia, ad esempio, si potrebbero fare molti diversi esempi, tuttavia a livello generale risulta piuttosto nitida la tendenza a realizzare, e ovviamente ad acquistare, dei mobili sospesi.

 

Sempre più diffusi i mobili sospesi

 

I mobili sospesi, come si intuisce dal nome, non si posano sul pavimento, bensì sono installati a parete, ragion per cui non hanno alcun tipo di contatto con il suolo.

 

Questa nuova tendenza che ha riguardato l'arredo bagno è sicuramente figlia della modernità, degli stili estetici di ultima generazione, tuttavia capita sempre più spesso di individuare elementi di questo tipo anche in contesti piuttosto classici.

 

I mobili sospesi riguardano sia gli elementi imprescindibili all'interno di questa stanza, sia i mobili in senso stretto.

 

Sono estremamente diffusi i sanitari sospesi (ecco una utile guida pubblicata dal blog.edilnet.it con costi e consigli sull'acquisto dei sanitari sospesi), stesso dicasi per i mobili con lavabo; circa quest'ultima tipologia di mobili è interessante aprire una parentesi, sottolineando come sempre più frequentemente questi mobili vengano equipaggiati con dei lavabi da appoggio, molto accattivanti a livello visivo.

 

Lo stesso si può dire per i mobili ad ante o a cassetti, sempre utilissimi come ripostiglio, per le colonne, per i ripiani su cui posare soprammobili ed elementi decorativi e molto altro ancora.

 

Come si spiega questo grande successo?

 

I mobili sospesi sono ormai protagonisti assoluti ed è sufficiente visionare le proposte dei più rinomati rivenditori del settore, come ad esempio iperceramica.it, per rendersene subito conto.

 

Ma quali possono essere le ragioni di questo "boom"? Come mai questi mobili hanno trovato una risposta così positiva da parte dei consumatori? Proviamo a rispondere a questi quesiti.

 

Un design accattivante e moderno

 

Sicuramente, alla base del successo di questi mobili c'è la loro estetica: come detto in precedenza i mobili sospesi ricreano un colpo d'occhio molto moderno, e considerando che oggi la grande maggioranza dei bagni vengono concepiti con uno stile di questo tipo, sia nelle abitazioni nuove che in quelle sottoposte a ristrutturazione, il fatto che tali creazioni siano così apprezzate non desta stupore.

 

Ottimizzazione degli spazi

 

Ci sono, in realtà, anche altre ragioni per cui i mobili sospesi sono così apprezzati, come ad esempio il fatto che essi assicurino ingombri inferiori rispetto ai modelli tradizionali, posati sul pavimento.

Quest'aspetto è davvero molto importante: oggi, infatti, le metrature delle abitazioni tendono ad essere sempre più ristrette, soprattutto per quel che riguarda le stanze "di servizio", come appunto i bagni, ecco perché cercare di ottimizzare gli spazi è un'esigenza assai comune.

 

Pulizie più pratiche ed approfondite

 

C'è anche un ulteriore aspetto interessante, un aspetto che forse tende ad essere trascurato, ma che in realtà ha la sua rilevanza: i mobili sospesi rendono molto più agevoli le operazioni di pulizia del bagno, consentendo di raggiungere in modo impeccabile tutte le superfici sia per quel che riguarda i pavimenti che i rivestimenti.

 

Ciò può essere utile a livello domestico, certamente, ma lo è ancor di più in contesti differenti quali ad esempio le strutture ricettive, in cui è sicuramente opportuno che le pulizie riescano a garantire non solo un risultato finale impeccabile, ma anche una buona efficienza esecutiva.

 


 

- Se questa mini guida sui mobili sospesi per l'arredo del bagno ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie! smiley

 

Condividi post

Commenta il post