Mestiereimpresa.it

10 regole per colorare correttamente le pareti della stanza di bambini e ragazze

Le dieci regole per colorare correttamente le pareti della stanza di bambini e ragazze, secondo MaxMeyer

  1. Per i bambini la cameretta è lo spazio gioco, il luogo per lo studio, la «tana segreta», il luogo del riposo. Ognuno di queste elementi avrebbe bisogno del proprio colore, che dovrebbe cambiare nel tempo.
    I bambini, infatti, crescono e con loro gusti, bisogni e necessità. Il colore non è “per la vita”, cambia con il crescere del bambino.
  2. Si al multicolore, i bambini sono molto stimolati da questo, ogni colore concorre al loro sviluppo e alla loro voglia di imparare. Se i colori accesi stimolano i bambini, possono anche avere un effetto contrario (secondo alcuni studi il rosso potrebbe stimolare un senso di prepotenza).
    In caso di dubbio è possibile richiedere una consulenza ai rivenditori MaxMeyer.
  3. E’ necessario scegliere vernici smacchiabili, come CleanPlus di MaxMeyer, per non porre troppe limitazioni al bambino. Con CleanPlus è infatti possibile rimuovere agevolmente oltre 30 tipi di macchie. Consigliamo inoltre di porre la massima attenzione al livello di emissioni dei prodotti verniciantiMax Alta Professione di Maxmeyer è una pittura superlavabile a base di titanio selezionato, certificata in classe A+. Il prodotto emette la minore quantità di sostanze volatili a rischio di tossicità (COV) in fase di applicazione ed impiega il minor necessario perché queste sostanze spariscano definitivamente dallambiente.
  4. Per arredi e accessori consigliamo Acrimax, lo smalto acrilico all’acqua in classe A disponibile in migliaia di colori.
  5. E’ importante cercare di creare dei micro ambienti facendo uso del colore per delimitare gli spazi. Il bambino ama vivere in spazi contenuti riuscendo così ad avere il pieno controllo dell’ambiente e della situazione.
  6. Per la prima infanzia sono indicati colori pastello, non troppo irruenti. Molto adatti il verde, il celeste, il rosa tenue e rosa cipria (non il tono confetto).
  7. Sconsigliati colori scuri, cupi, tetri in qualsiasi fase dell’infanzia.
    Generano inquietudine, paure, rendono il sonno difficile e la stanza poco accogliente.
  8. Il giallo è molto positivo, molto consigliato nelle zone vicino alla scrivania (aiuta nella concentrazione per lo studio). L’arancione (non troppo saturo) e applicato su una sola parete, ha un effetto calmante.
  9. Il verde e l’azzurro sono particolarmente indicati per bambini maschi o per bambine molto attive. Aiutano a rilassarsi e rende sia il sonno ed il risveglio più gradevoli.
  10. Attenzione al rosa: un tono molto intenso, ha lo stesso effetto del rosso. Per le bimbe usare toni del cipria e tutti i suoi toni pastello, consigliato l’abbinamento con il verde salvia. Uno controbilancia l’altro creando un piacevole equilibrio cromatico.
  11. Per gli adolescenti utilizzare un giusto equilibro fra lo stile camera bambino e camera da letto adulti, vogliono essere e sembrare adulti, ma ancora cercano rifugio nella loro cameretta.

 

Acrimax brillante 0,750 2017
Acrimax brillante 0,750 2017
Acrimax opaco 0,750
Acrimax opaco 0,750
Acrimax satinato 0,750
Acrimax satinato 0,750
Max-Alta-Professione-A+
Max-Alta-Professione-A+

 

Condividi post

Commenta il post