Mestiereimpresa.it

Consigli per rinnovare un bagno di piccole dimensioni

Qui di seguito elencheremo una lista di consigli per arredare un piccolo bagno. Questi suggerimenti sono capaci di trasformare un disorganizzato piccolo spazio in una stanza lussuosa dove rilassarvi, riposarvi e viverla appieno.

Quando avete un bagno di piccole dimensioni può accadere che ad un certo punto gli spazi diventino angusti, e possiate risentirne. Ad ogni modo, la vostra piccola stanza da bagno non deve rimanere tale per sempre.

Se si parla di bagni di piccole dimensioni gli specchi sono una caratteristica essenziale. Uno specchio di qualità creerà l’illusione di spazio extra, dando la sensazione di trovarsi in una stanza più grande e accogliente.

 

I cosiddetti specchi infiniti sono perfetti in questo caso. Producono una realistica illusione ottica, con luci che danno l’impressione di perdersi in lontananza, dando alla stanza un effetto di profondità.

Questi modelli di specchio possono trovarsi a buon mercato, non costano molto, la qualità di luce che producono è invece molto buona, in grado di amplificare la bellezza del vostro bagno.

In spazi limitati armadietti e ripostigli sono sicuramente un valido aiuto. Con poco spazio a disposizione, è importante trovare e utilizzare un modo intelligente per riporre le vostre cose e tutto il necessario che si trova nel bagno.

Armadietti e soluzioni simili da appendere al muro sono perfetti in questa circostanza dato che non sottraggono spazio prezioso al pavimento, offrendo allo stesso tempo un posto sicuro per riporre tutte le vostre cose.

In alternativa, lavabo con mobiletti bagno sono l’ideale per massimizzare lo spazio in un bagno di piccole dimensioni. Molto comodi da utilizzare e raggiungere per prendere e riporre prodotti da bagno.

Proiettare una luce con colori naturali in una stanza è il modo migliore per farla apparire più grande. Non cadete nel tranello di dipingere le pareti di bianco, questo farà apparire la stanza scarna e nuda. Invece scegliete qualcosa di più creativo ed elegante, optate per un beige o marrone chiaro. Potete usare anche altri colori ammesso che si tratti di toni tenui, come il verde, blue, arancio e giallo.

Inoltre potete creare l’illusione di maggiore spazio dipingendo la parte alta dei muri, gli ultimi 20 cm, dello stesso colore del soffitto. Quando il soffitto e i muri sono dipinti usando lo stesso colore si crea l’impressione che l’altezza della stanza sia maggiore.

Utilizzando questi piccoli ma significativi accorgimenti sarete veramente in grado di trasformare il vostro piccolo e angusto bagno, e soprattutto di ottimizzare lo spazio a vostra disposizione.

Se stiamo pensando di rinnovare il bagno...

Quando si è nella necessità di ristrutturare il bagno vi sono diversi elementi da considerare, e l’impianto idraulico evidentemente è il primo della lista: gli interventi su di esso vanno eseguiti  da personale qualificato, non rientrano  nel campo del fai da te.

I nuovi bagni privilegiano lo spazio, per cui tutto ciò che è possibile incassare nei muri, a cominciare dalle cassette di risciacquo, viene occultato e scompare alla vista; aggiungiamo che i sanitari moderni possono avere spessori molto ridotti, tanto che le cassette possono essere incassate ed occultate anche in divisori di cartongesso.

 

Mentre i materiali più indicati per i pavimenti continuano ad essere la ceramica, l‘ardesia o, ultimi arrivati, i parquet in resina resistenti all’umidità, per sanitari e rubinetteria la scelta è pressoché infinita, ce n’è letteralmente per tutti i gusti. Troviamo rubinetti con la leva che percorre fino a sei tacche con modalità diverse di combinazione caldo/freddo e blocco delle fuoruscite improvvise di acqua molto calda a fini di sicurezza, specie per i piccoli ovviamente.

Il ribasso dei prezzi ha reso decisamente più accessibile la vasca o doccia idromassaggio, da considerarsi  ormai un segno, più che di lusso sfrenato, di ricerca di relax e di cura di sé.

Per gli ultraesigenti sono sul mercato anche le “docce emozionali”, le cromoterapie ed i bagni turchi.

Con l’aumento della longevità si sta avvertendo una nuova esigenza, quello di elementi del bagno rispondenti alle necessità di comfort e sicurezza dei familiari anziani.

La scelta di tali sanitari è già molto vasta: tappetini antiscivolo, sanitari privi di spigoli, maniglioni e punti di appoggio in prossimità dell’entrata nella doccia o nella vasca, sgabelli o poltroncine fisse per la doccia, vasche con sportellino o imbracature motorizzate in grado di sollevare la persona per adagiarla nella vasca e recuperarla al termine del bagno.

Come trasformare il bagno in una spa

Andare in una spa o in un centro benessere è per molti troppo impegnativo sia per quanto riguarda magari il tempo a disposizione, sia da un punto di vista economico. Eppure con pochi lavori di ristrutturazione, possiamo far diventare il nostro ambiente bagno un piccolo centro wellness o comunque un luogo dove prendere una pausa dallo stress quotidiano e rilassarsi.

Bastano pochi accorgimenti e qualche lavoro di ristrutturazione del bagno, con costi anche contenuti, per attrezzare la nostra spa personale.

In questo senso le soluzioni sono svariate, si può iniziare ad esempio andando a sostituire la rubinetteria della doccia con dei soffioni a incasso a soffitto in modo da avere un getto d’acqua direttamente dall’alto, disponibili anche di grandi dimensioni in modo da poter coprire una maggiore superficie.

Ai soffioni a soffitto possono essere abbinati anche body jet a parete, così da creare particolari effetti pioggia o di nebulizzazione, e in modo da poter regolare i getti frontali e superiori come meglio di preferisce, anche in modalità idromassaggio nella funzione multigetto.

 

Il tutto può essere realizzato andando ad intervenire con dei lavori di ristrutturazione del bagno davvero esigui e di facile attuazione.

 

Un’altra innovazione dal punto di vista del confort è rappresentata dalla regolazione e personalizzazione delle luci all’interno dell’ambiente doccia, potendo scegliere tra diverse tinte di colori dell’illuminazione, controllabili anche quando si è sotto la doccia tramite una tastiera.

Inoltre questo abbinamento di acqua e colore, è utilizzato anche nelle pratiche di cromoterapia.

 

Per eseguire questo tipo di lavori nel bagno, è consigliabile avvalersi di ditte esperte che garantiscano impianti elettrici sicuri soprattutto nelle zone dove è presente acqua.

Per chi invece alla doccia preferisce la comodità della vasca da bagno, ci sono molte soluzioni per il wellness come i getti a cascata e i miscelatori termostatici che conferiscono un alto grado di confort alla vasca, mantenendo l’acqua sempre ad una temperatura ideale.

Questi sono solo pochi ma utili consigli per chi volesse ristrutturare il proprio bagno in funzione del benessere, ma basta capire quali sono le proprie preferenze e valutare le numerose offerte che il mercato propone per poter trasformare il bagno in un vero e proprio centro wellness.

Condividi post

Commenta il post